L’economia delle attività ricreative all’aperto batte i record negli ultimi dati del governo | Rivista Hatch

Se hai trascorso del tempo durante l’ultimo anno o giù di lì su un fiume, facendo un’escursione su uno dei tuoi sentieri preferiti, cercando di prenotare un campeggio in backcountry o semplicemente cercando di acquistare quella nuova canna da mosca su cui avevi messo gli occhi, solo per essere accolto da una formazione di barche alla deriva al momento dell’imbarco, folla, code di prenotazione riempite e carenza di prodotti – probabilmente hai già intuito che il 2021 è stato un anno di primati per l’industria delle attività ricreative all’aperto. Un nuovo rapporto pubblicato la scorsa settimana dal Bureau of Economic Analysis (BEA) lo ha confermato, rivelando una produzione da record per l’economia delle attività ricreative all’aperto. Gli ultimi dati della BEA indicano che l’industria delle attività ricreative all’aperto rappresentava l’1,9% del PIL nazionale nel 2021, contribuendo per un totale enorme di 862 miliardi di dollari all’economia statunitense, la produzione più grande da quando la BEA ha iniziato a pubblicare dati sull’industria delle attività ricreative all’aperto. Forse ancora più importante, secondo il rapporto BEA, l’economia delle attività ricreative all’aperto fornisce oltre il 3% dell’occupazione americana, oltre 4,5 milioni di posti di lavoro.

La nautica e la pesca sono stati il ​​principale contributore all’economia di quasi trilioni di dollari del settore dell’outdoor, rappresentando oltre 50 miliardi di dollari di produzione lorda. È anche in cima alla lista in 27 dei 50 stati degli Stati Uniti, con Florida, California e Texas in testa al gruppo.

“L’economia delle attività ricreative all’aperto che si avvicina a $ 1 trilione di valore economico è impressionante ma non sorprendente. Con circa 50 milioni di pescatori negli Stati Uniti, la pesca ricreativa è un aspetto importante delle attività ricreative all’aperto e siamo orgogliosi di far parte di un settore che sta crescendo in popolarità e valore”, ha affermato Glenn Hughes, Presidente dell’American Sportfishing Association . “I dati BEA riflettono quanto sia importante per gli americani continuare ad avere accesso ad acque pulite e a una pesca abbondante, e siamo onorati di svolgere un ruolo importante nella crescita dell’economia della nostra nazione. L’ASA non vede l’ora di aumentare i tassi di partecipazione insieme al resto del settore delle attività ricreative all’aperto e di portare più americani fuori o in acqua”.

La caccia/tiro/trappolaggio è stato il terzo maggior contributore, generando oltre 18 miliardi di dollari di produzione economica lorda.

Molti degli stati in cui l’industria all’aperto svolge un ruolo smisurato sia nella produzione economica che nell’occupazione, oltre ad essere destinazioni ambite per i pescatori a mosca, sono anche alcuni degli stati in cui i terreni pubblici sono i principali motori delle attività ricreative all’aperto, come Alaska, Montana , Wyoming, Idaho e Utah.

Attività ricreative all'aperto in percentuale del PIL statale

Attività ricreative all’aperto in percentuale del PIL statale (credito immagine: BEA).

Secondo Jessica Turner, presidente della Outdoor Recreation Roundtable (ORR), “I dati BEA sottolineano quanto sia importante investire in terreni pubblici, acque e infrastrutture ricreative da costa a costa e per attività ricreative di ogni tipo. Dalla creazione di posti di lavoro e dall’aumento dei profitti per le piccole imprese nelle economie locali, a maggiori vantaggi per la nostra economia nazionale, questo settore è un motore coerente, anche in tempi di incertezza economica. La forza dell’economia delle attività ricreative all’aperto riflette ciò che molti del settore sanno essere vero da tempo: ci sono infiniti vantaggi che derivano da più persone che trascorrono del tempo all’aperto e cresceranno solo con investimenti continui”.

La crescita dell’economia delle attività ricreative all’aperto ha anche notevolmente superato quella dell’economia statunitense nel suo insieme, più che triplicando la crescita del PIL nazionale. Secondo il rapporto BEA, “il PIL (“reale”) corretto per l’inflazione per l’economia delle attività ricreative all’aperto è aumentato del 18,9 per cento nel 2021, rispetto a un aumento del 5,9 per cento per l’economia complessiva degli Stati Uniti, riflettendo un rimbalzo delle attività ricreative all’aperto dopo la diminuzione del 21,6 per cento nel 2020”.

Crescita dell'economia delle attività ricreative all'aperto rispetto al PIL nazionale

Crescita dell’economia delle attività ricreative all’aperto rispetto al PIL nazionale (credito immagine: BEA).

Commentando il rapporto della BEA, Katie McKalip, Presidente dell’Outdoor Writers Association of America, ha dichiarato: “I nostri membri, che includono più di 600 media all’aperto in tutto il paese, hanno assistito a un’esplosione di interesse per le attività all’aperto negli ultimi anni, tra cui copertura ampliata da parte dei mass media nelle attività ricreative all’aperto. È stato eccellente poter raggiungere ancora più persone per ispirarle a uscire all’aria aperta e, in definitiva, aiutare a preservare i nostri preziosi spazi esterni”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *