3 Esempi di restauro del pesce negli Stati Uniti

Il ripristino del pesce è più che mantenere un’attività di pesca put-and-take in cui gli incubatoi riforniscono uno specchio d’acqua e quindi i pescatori raccolgono la maggior parte del pesce ogni stagione. I progetti di ripristino dei pesci aiutano le popolazioni autoctone a riprendersi dal declino delle popolazioni a causa di fattori quali specie invasive, cambiamenti nella qualità o nel flusso dell’acqua e pressione della pesca. Ecco tre esempi di ripristino del pesce in corso negli Stati Uniti

1. Progetti di ripristino del pesce per Red Snapper

Il dentice è una specie di acqua salata popolare che compare nei menu di molti ristoranti. La gamma di dentici rossi si estende dalle Carolina al Golfo del Messico ed è attualmente in un piano di ricostruzione. I regolamenti di raccolta sono stati modificati drasticamente. In effetti, la raccolta del dentice rosso è stata completamente vietata nel 2010, 2011, 2015 e 2016 per consentire a più adulti di raggiungere l’età riproduttiva. Utilizzando una varietà di metodi per stimare e monitorare la popolazione, questo ripristino della pesca sembra mostrare segni di ripresa.

2. Deposizione delle uova di storione

Poiché la deposizione delle uova di storione è fortemente influenzata dai sequestri e sono lenti a raggiungere la maturità riproduttiva, esistono diversi progetti di ripristino dei pesci di specie di storioni. Lo storione pallido in via di estinzione è oggetto di studi nel fiume Missouri. A New York, lo storione di lago minacciato trae vantaggio dagli sforzi di ripopolamento nelle aree in cui un tempo vivevano questi pesci. Secondo il Dipartimento per la conservazione ambientale dello Stato di New Yorknell’ottobre 2018 sono stati immagazzinati circa 14.500 storioni di lago, etichettati per aiutare con l’analisi statistica della popolazione una volta riconquistata.

3. Trota spietata con biglietto verde

Il biglietto verde è una specie di trota spietata che un tempo abitava gli alti ruscelli alpini in tutta l’area del South Platte Basin del Colorado e del Wyoming. Una volta si pensava che fosse estinto, ma ora è elencato come minacciato ma limitato solo a una manciata di piccoli corsi d’acqua e laghi lungo il Front Range del Colorado. Il miglioramento dell’habitat e gli sforzi di allevamento stanno contribuendo alla ripresa di questo pesce. Ho assistito con la cultura della trota spietata dal biglietto verde al Leadville National Fish Hatchery nel 1996 e sono stato entusiasta di trovarle nei ruscelli quando ho visitato il Rocky Mountain National Park, circa vent’anni dopo.

Il successo di qualsiasi ripristino del pesce dipende dalla cooperazione non solo di vari partner di pesca a livello statale, federale o privato, ma anche dal pubblico. Segui le normative e sii consapevole degli sforzi di conservazione dei pesci fragili. Con un piccolo aiuto, le popolazioni ittiche autoctone possono recuperare abbastanza per diventare un piacere speciale per i pescatori. E l’acquisto della tua licenza di pesca aiuta!

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *