4 motivi per esplorare nuovi luoghi di pesca

Sono sempre alla ricerca di nuovi posti per pescare, soprattutto nelle mie acque domestiche. Il clima stagionale dall’inverno Nor’easter alla siccità seguita da diluvio cambia i torrenti, i fiumi e le spiagge. Rispolvero questi cambiamenti in primavera per sapere quali nuove aree potrebbero contenere i pesci e quando la stagione entra in gioco li controllo. Ma mi piace viaggiare per pescare, quindi ecco quattro buoni motivi per cui è importante portare il tuo spettacolo in viaggio.

Perché vale la pena trovare nuovi punti di pesca

1. Vengono apprese nuove abilità. Alcuni pesci saltano, altri risuonano e altri cercano modi per spezzare la lenza. Diversi tipi di pesci si comportano in modo diverso e se sei abituato a catturare pesci che si dirigono verso acque profonde, allora ti aspetta una sorpresa quando saltano. Imparerai a inchinarti a un pesce che salta, quando fare pressione su un pesce che corre e come tirare fuori un pesce da rocce o grovigli. E imparerai nuove tecniche di rigging o utilizzerai anche diversi tipi di attrezzatura. Inoltre, ti divertirai un sacco.

2. Vengono catturate nuove specie di pesci. Il basso striato tira e rimane profondo, il falso tonno bianco fa lunghe corse, snook si siede in profondità nei grovigli di mangrovie e il persico trota si fa strada tra le ninfee. Imparare a conoscere nuove specie di pesci, come si nutrono, dove vivono e che sapore hanno ci rende pescatori migliori. Diventiamo a tutto tondo e ben versati.

3. Sostituisci la stasi con la pesca a caldo. Nelle mie acque domestiche, la pesca della trota rallenta quando la temperatura dell’acqua aumenta. Passare a branzino e panfish in quel momento mantiene l’azione calda. In estate è divertente scambiare l’acqua dolce con il sale e la pesca del pesce azzurro è solitamente fuori scala. Vai dove c’è l’azione e ci saranno meno giorni difficili sull’acqua.

4. Trova un nuovo posto preferito. Dai un’occhiata alla nostra lista 2016 dei 100 migliori luoghi di pesca. Alcuni posti dove pescare potrebbero trovarsi nel tuo stato d’origine, mentre altri ti ispireranno a viaggiare. Combinalo con una vacanza in famiglia e sei a posto.

Quest’estate, porta il tuo spettacolo on the road. Una battuta di pesca è il modo migliore che conosco.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *