5 caratteristiche che tutte le canne da pesca oceaniche dovrebbero avere

Se non conosci la pesca in mare, ti starai chiedendo quali caratteristiche dovresti cercare nelle migliori canne da pesca oceaniche. Durata, flessibilità e componenti per impieghi gravosi dovrebbero essere in cima alla lista. Sia che tu stia trainando il tonno o tirando fuori una gigantesca cernia da sotto una sporgenza, la tua canna o canna da pesca oceanica offshore dovrà resistere agli elementi più duri e al pesce più muscoloso. Scopri cinque caratteristiche importanti che le canne da pesca oceaniche dovrebbero avere.

1. Considera una canna monopezzo per una maggiore sensibilità

Scoprirai che sul mercato ci sono sia canne da un pezzo che due pezzi. Una volta che hai più esperienza di pesca, potresti preferire usare una canna in due pezzi. Tuttavia, come principiante, una canna monopezzo è solitamente la scelta migliore perché ti darà più sensibilità se stai pescando in acque più profonde. Più sensibilità significa meno morsi persi.

2. Fibra di vetro o materiale composito per flessibilità

La fibra di vetro generalmente offre una maggiore flessibilità rispetto alla grafite, pur fornendo un sacco di spina dorsale per le specie di pesci d’acqua salata più grandi e migliori. Tuttavia, sul mercato ci sono anche canne composite in fibra di vetro e grafite che sono più leggere, ma comunque molto resistenti. Se hai intenzione di fare un bel po’ di jigging o traina offshore, potresti provare una canna in fibra di vetro o composita ad azione media pesante, extra veloce o veloce, lunga circa 6 o 6 piedi e mezzo. Ricorda solo che il jigging e la traina offshore sono due tecniche di pesca oceanica che generalmente richiedono più potere sull’azione.

3. Cerca aste con componenti resistenti alla corrosione

Tutte le canne e i mulinelli da pesca in acqua salata che scegli dovrebbero essere realizzati per resistere alla corrosione. Ad esempio, tutte le guide e le sedi dei mulinelli devono essere costruite con un materiale non corrosivo, come alluminio o acciaio inossidabile. Per aiutare la tua attrezzatura a durare più a lungo, assicurati di dare a tutte le tue canne da mare e mulinelli da pesca oceanica un accurato risciacquo d’acqua dolce quando torni al molo.

4. Trova un’asta con rivestimento protettivo UV

Molte canne da pesca oceaniche sono realizzate con un rivestimento protettivo che aiuta a proteggere il fusto dallo sbiadimento, scheggiatura, screpolatura e desquamazione che possono verificarsi con l’uso continuo alla luce del sole.

5. Scegli una canna con impugnature per impieghi gravosi in schiuma a cellule chiuse

La schiuma a cellule chiuse, come l’acetato di vinile di etilene o la schiuma EVA, in genere può resistere a sbalzi di temperatura estremi e condizioni difficili dell’acqua salata per un periodo di tempo più lungo.

Ora che sai un po’ di più sulle caratteristiche della canna da pesca oceanica o della canna, puoi prendere una decisione migliore su quale canna da mare in mare aperto avrà maggiori probabilità di resistere a tutte le tue catture. Ricordati solo di controllare le normative sulla pesca in acqua salata per il tuo stato e di acquistare la tua licenza di pesca online prima di lasciare il molo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *