5 cose che la pesca ha insegnato alla nostra famiglia

Abbiamo trascorso un sacco di tempo in riva al mare nell’ultimo anno o giù di lì! Poiché la nostra famiglia ha adottato sempre più misure per dare la priorità all’avventura all’aria aperta nelle nostre vite, abbiamo avuto la fortuna di registrare un numero piuttosto elevato di ore con un palo in mano e una conversazione significativa nell’aria. È incredibile per me vedere i nostri ragazzi crescere e trascorrere il loro tempo in modo ponderato, intenzionale, sviluppando nuove abilità come la pesca e la nautica.

I ragazzi hanno imparato molto da queste esperienze e io e Nate abbiamo imparato molto da loro a nostra volta.

I nostri amici di Take Me Fishing™ ci hanno chiesto di soffermarci su alcune delle nostre lezioni preferite ispirate all’attrezzatura e abbiamo pensato che sarebbe stato davvero divertente che i bambini condividessero i propri pensieri. Le loro giovani menti raccolgono nuove importanti prospettive ogni singolo giorno. Anche se tendo a concentrarmi sui dettagli e sui tempi, le loro intuizioni sono state vere lezioni che rimarranno con loro per tutta la vita.

Ecco – secondo loro – quello che i nostri ragazzi hanno imparato dalla pesca.

2-Cose-la-pesca-ha-insegnato-alla-nostra-famiglia.jpg

Credito fotografico Chelsea Day

Attenzione al gancio! La prima volta che gli abbiamo mostrato una canna da pesca, Sidekick ha notato immediatamente la “cosa appuntita” alla fine della sua lenza. Avendo 4 anni, è andato subito fuori di testa e ci sono voluti un piccolo stimolo per portarlo ovunque vicino alla cosa pericolosa. Questi ragazzi, amico, ogni tanto hanno delle intelligenze piuttosto intuitive. Gli abbiamo mostrato come prendersi cura e agganciare solo il suo pesce designato invece di… se stesso. Ha imparato una lezione preziosa nel processo: guarda sempre in alto, guarda fuori e sii consapevole di ciò che ti circonda.

Va bene bagnarsi. Le personalità dei nostri figli sono tutte molto diverse ed è così affascinante osservare come rispondono alle nuove situazioni. Il più vecchio è un tipo calcolatore, che cerca informazioni e ragionamenti per valutare ciò che non è familiare. Il mezzo è un tipo affascinante che cerca la via della minima resistenza, generalmente veloce ad andarsene al primo segno di disagio. E poi c’è il bambino, il nostro grande fascio d’amore che si fa strada attraverso qualsiasi cosa. Non è molto adatto a manovrare un palo, ma ogni volta che siamo in un ruscello o in un lago ci ricorda l’atteggiamento da avventuriero necessario per avere successo in questa particolare abilità e in questo mondo. Devi uscire dalla tua zona di comfort per vivere la tua vita migliore (e ottenere la migliore cattura)!

4-bambino-pesca-da-auto.jpg

Credito fotografico Chelsea Day

I pesci non sono tutti all’altezza. La vita – e il tuo palo – potrebbero non darti ciò che ti aspettavi. Va bene. Continua a provare.

5-mamma-in-attesa-in-auto.jpg

Credito fotografico Chelsea Day

Non attraversare le linee. Questa è una cosa che amo davvero, davvero, della comunità di pescatori. Non hanno paura di scambiare una parola con tuo figlio se va controcorrente o si intromette. La pesca, proprio come la famiglia, è uno sport molto orientato alla comunità con persone che diffondono conoscenze uniche e apprendimenti locali lungo il percorso. Per me è così che dovrebbe essere. Qualsiasi cosa utile in questa vita tende a prendere un villaggio. Quindi fai del tuo meglio per posizionarti bene, ma sii rispettoso delle altre persone. Se giochi bene le tue carte, potrebbero anche condividere il loro pescato sul fuoco.

Esca giusta, pesce giusto. Questo è facile. Essere preparato!

Cosa ha insegnato la pesca alla tua famiglia?


Potrebbe piacerti anche

Nate e Chelsea Day

Nate e Chelsea Day

Sostenitori della vita familiare audace, Nate e Chelsea Day credono che i piccoli momenti abbiano un grande impatto. Sul loro blog, Un giorno impareròcondividono attività avventurose con i loro tre ragazzi (che presto avranno quattro anni!). Nate offre una paternità pratica e un approccio schietto alle sfide della vita. Chelsea aggiunge colore con istruzioni creative e commenti sulla vita dura in un’era moderna. Il blog culmina in un diario umoristico che racconta le imprese quotidiane della famiglia.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *