6 Cattura e rilascia gli strumenti di pesca che dovresti usare

Potresti aver sentito il detto popolare “lasciali andare e lasciali crescere” in quanto riguarda il rilascio del pescato. La pesca di cattura e rilascio, compresa la conoscenza di come utilizzare correttamente gli strumenti di cattura e rilascio, contribuisce alla conservazione della pesca della nostra nazione, contribuendo a sostenere le popolazioni ittiche.

Mentre “lasciarli crescere” può essere una delle ragioni per cui scegli di liberare un pesce, ci possono essere anche altre ragioni. Il tuo pesce potrebbe non soddisfare le normative statali per le dimensioni (potrebbe essere troppo grande o troppo piccolo), è una scelta personale che fai perché la specie non è molto buona da mangiare o perché preferisci che il pesce continui a prosperare e venga catturato un altro giorno da un altro pescatore. Indipendentemente dal motivo, devi essere sicuro di liberare il pesce in modo che abbia le migliori possibilità di sopravvivenza. Ciò significa utilizzare gli strumenti giusti e maneggiare il pesce il meno possibile.

Se non hai dimestichezza con gli strumenti di pesca catch and release più comuni, eccone sei che dovresti conoscere e utilizzare quando possibile:

  1. Strumenti per la presa delle labbra. Per evitare di maneggiare un pesce più del necessario e ridurre le possibilità di entrare in contatto con denti o pinne aguzze, puoi utilizzare uno strumento per la presa delle labbra. La maggior parte degli strumenti per la presa delle labbra ha una ganascia di bloccaggio posizionata sul labbro inferiore del pesce. Alcuni strumenti per la presa delle labbra sono persino dotati di una bilancia integrata per pesare il pescato. Assicurati solo di sostenere il corpo del pesce.

  2. Ganci circolari. I ganci circolari sono progettati con la punta girata perpendicolarmente al gambo per formare una forma circolare. La ricerca ha dimostrato che gli ami circolari hanno molte meno probabilità di essere agganciati in profondità o ingeriti dal pesce. Hanno maggiori probabilità di agganciare il pesce sul lato della bocca dove possono essere facilmente rimossi.
    gancio circolare

  3. Dehooker. I dehooker sono strumenti realizzati per aiutarti a sganciare un pesce mentre è ancora in acqua o per slamare un pesce allamo profondo. Quando si utilizza la maggior parte dei tipi di sganciatori, l’estremità dell’attrezzo scivola verso il basso attorno alla lenza o all’estremità, quindi viene spinta nella bocca del pesce fino a quando non entra in contatto con l’amo. Una rapida spinta verso il basso libera il gancio.
    strumento di sgancio

  4. Pinze. Un semplice strumento di rilascio che dovresti sempre avere a portata di mano è un paio di pinze a becchi lunghi. Le pinze ad ago sono utili per afferrare i gambi degli ami da pesca. Le pinze facilitano lo slancio di un pesce e tengono le dita lontane dai denti aguzzi.

  5. Rete gommata. Poiché i pesci hanno un mantello di melma che li aiuta a proteggerli da parassiti e batteri, puoi usare un guadino a rete gommata (invece di usare una rete di nylon) per mantenere intatto il mantello di melma del pesce.

  6. Mani nude e bagnate. Se devi maneggiare un pesce o vuoi scattare una foto con il pescato, ricordati di bagnare prima le mani. Maneggiare un pesce con le mani bagnate (o speciali guanti in gomma) è il modo migliore per mantenere il mantello protettivo di melma sul pesce. Non utilizzare un panno o un asciugamano per trattenere il pesce poiché il panno rimuoverà il mantello protettivo di melma ed esporrà il pesce alle infezioni.

Ora che sai di più sugli strumenti di pesca di cattura e rilascio che puoi utilizzare, scopri le tecniche uniche che dovresti applicare per catturare e rilasciare specie di acque profonde.


Debbie Hanson

Debbie Hanson

Debbie Hanson è una pluripremiata scrittrice all’aperto, sostenitrice della pesca sportiva femminile, detentrice del record mondiale IGFA e guida d’acqua dolce che vive nel sud-ovest della Florida. Il lavoro scritto di Hanson è apparso in pubblicazioni come Florida Game & Fish Magazine, BoatUS Magazine e USA Today Hunt & Fish. Per saperne di più sul suo lavoro, visita shefishes2.com o seguila su Instagram @shefishes2.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *