6 modi per insegnare a un bambino a pescare rimanendo a casa

Non c’è modo migliore per insegnare a pescare a un bambino che portarlo a pescare, preferibilmente spesso. Ma in questo periodo di pandemia, riunirsi in uno specchio d’acqua locale potrebbe non essere né saggio, né pratico, o anche – temporaneamente – legale.

Puoi, tuttavia, insegnare la pesca ai bambini o insegnare loro i fondamenti della pesca, mentre stai a casa. È una buona preparazione per i tempi in cui le restrizioni sul soggiorno a casa e di viaggio vengono revocate e una buona alternativa all’eccessiva indulgenza dei video.

Questa è un’opportunità per imparare più della semplice parte della cattura dell’esperienza di pesca. È un’opportunità per adottare un approccio olistico allo sport con un giovane. Pensa alle due cose più importanti relative alla pesca di un giovane: in primo luogo, le cose stanno succedendo nell’acqua. I bambini vogliono sapere cosa sta succedendo là fuori rispetto al pesce, all’esca e all’habitat. In secondo luogo, c’è la meccanica della pesca, che prevede soprattutto l’uso corretto delle attrezzature. Se vuoi che i bambini si divertano completamente con la pesca con l’amo, dovranno imparare a fare le cose di base da soli.

Con questo in mente, ecco sei azioni che puoi togliere dall’acqua che aiutano a insegnare a un bambino a pescare e/o insegnargli cose importanti per l’atto di pescare.

1. Imparare a conoscere l’ambiente del pesce

Laghi, fiumi, insenature, stagni, acque di marea, baie, estuari costieri, dintorni al largo, surf sulla spiaggia: tutti questi hanno le loro caratteristiche e specie ittiche. Possono essere poco profonde o profonde, calde o fredde, fertili o sterili. Un giovane può imparare cosa caratterizza e cosa differenzia questi corpi idrici e come si inseriscono nella rete della vita acquatica. Cerca informazioni appropriate basate sull’età o sui giovani su questi argomenti da organizzazioni di conservazione, agenzie statali per le risorse naturali (pesci e selvaggina), acquari pubblici e libri nella tua biblioteca locale.

2. Imparare a conoscere il pesce presente nei luoghi in cui andrai

Nello sviluppo di un pescatore è di grande aiuto conoscere le specie che si prendono di mira e/o sono presenti ovunque andrete a pescare. Ci sono molte informazioni disponibili su questo, comprese le fonti menzionate in precedenza. Le guide sono molto utili come materiale di riferimento. Cerca in particolare le informazioni sulle specie dalla tua agenzia statale per le risorse naturali, poiché i dettagli che forniscono saranno più rilevanti per la tua località. Vale la pena dare un’occhiata a qualsiasi fonte che abbia un quiz sull’identificazione delle specie o sul comportamento dei pesci. Per informazioni generali, puoi iniziare dalle pagine delle specie ittiche del nostro sito web.

3. Imparare a conoscere il foraggio

Poiché la pesca con l’amo consiste nel catturare i pesci presentando loro un alimento naturale o imitazione, niente potrebbe essere più basilare per questo sport che imparare qual è il cibo naturale (foraggio) del pesce che si cerca, dove si trova e cosa le sue abitudini e habitat sono. Quel cibo varia da minuscoli insetti acquatici per la trota di fiume a menhaden da 1 libbra per la spigola striata costiera. Cerca queste informazioni dalle stesse fonti già menzionate, soprattutto se non sono troppo tecniche.

4. Insegna loro a lanciare, quindi esercitati nel cortile o in un altro spazio aperto

Ho scritto un post dettagliato su come insegnare ai bambini a lanciare, che idealmente avviene fuori dall’acqua prima di andare a pescare. Controlla. Serve il giusto tipo di attrezzatura, ben allestita, con pratici tasselli da lancio e con la sicurezza un tema costante. Una volta che hanno appreso la meccanica, stabilisci obiettivi per la pratica e se coinvolgi altri membri della famiglia può essere una delle divertenti attività familiari che svolgi.

5. Impara a legare i nodi di pesca di base

Sia che utilizzi un’esca, una mosca o un amo da esca, deve essere collegato alla lenza con un nodo adeguato. Insegnare la pesca ai bambini alla fine comporterà la legatura dei nodi. I bambini devono solo imparare un nodo per cominciare – una Uni o un Clinch migliorato sarebbe la mia scelta – e il nostro sito ha informazioni sulla legatura dei nodi. Non iniziare con una linea leggera o di diametro sottile, che è più difficile da lavorare rispetto a qualcosa con un diametro più spesso. Una linea di monofilamento flessibile da 10 o 12 libbre sarebbe utile per l’apprendimento. Quindi esercitati. Una volta che i bambini sanno come fare ripetutamente un buon nodo, puoi fidarti di loro per attaccare il filo ai propri ami o esche, cosa che troveranno più soddisfacente che farsi fare da qualcun altro per loro.

6. Lascia che ti aiutino a preparare l’attrezzatura e altri attrezzi

La maggior parte dei pescatori adulti trova la preparazione per andare a pescare – preparare l’attrezzatura – un esercizio divertente e anticipatore. Mostrare a un giovane come organizzare la tua cassetta degli attrezzi, affilare i tuoi ganci, riempire i tuoi rulli di filo, ecc., lo coinvolge nel processo e può portare a fargli assumere queste faccende in seguito, quindi non è una cattiva idea interessarsi e coinvolgerli nella preparazione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *