A ogni costo

Amo portare mia figlia a pescare. Ma le piace solo andare… a volte.

Ha rulli sia spincast che spinning, che può lanciare con precisione. È già sicura di atterrare e gestire diverse specie di pesci. E lei ama stare vicino all’acqua. Ma la pesca non fa per lei. Ancora.

Quindi, quando decide di andare a pescare con noi, faccio il possibile per farla divertire:

Se vuole giocare con l’esca… Bene.

Se vuole solo lanciare esche rosa… Possiamo farlo.

Se vuole liberare tutti i pesci… Youbetcha.

Un altro modo per mantenerla interessata è coinvolgerla nel processo decisionale dell’esca. Mia figlia adora accessoriare. A volte è scegliere la collana giusta per l’occasione. Altre volte è la scelta dei calzini, che non corrispondono. Lo facciamo anche con le sue esche da pesca.

Varie esche morbide puntano su un’esca spinner. Se la gonna cade, le esche spinner nude possono prendere vita di nuovo quando vengono inclinate con una piccola coda di grub.

Selezione del colore delle perline per gli impianti Carolina. Questi popolari bass rig a bocca larga hanno un tallone tra la platina e la girella.

Di recente all’ICAST, ho imparato a conoscere esca per la pelle per una maggiore versatilità del crankbait. Questi adesivi riutilizzabili e impermeabili possono cambiare radicalmente l’aspetto di quei vecchi crankbait dimenticati sul fondo della scatola degli attrezzi. Forse questo rende le esche più adatte al foraggio per il lago. O forse semplicemente credendo di nuovo nell’esca, la lanci ancora un po’. In ogni caso, mia figlia può scegliere tra i disegni e applicare gli adesivi da sola. E quel lancio in più può fare la differenza per una battuta di pesca di successo.

Infine, se mia figlia CHIEDE di andare a pescare o in barca, mollo tutto e SI VA. Potremmo anche non pescare. La nostra ultima uscita è stata la cattura di gamberi e saltare le rocce. E ci siamo divertiti un mondo. A ogni costo.


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *