Aiuta a ridurre l’eutrofizzazione del lago apportando queste modifiche

Se trascorri del tempo a pescare e andare in barca sul tuo lago preferito, probabilmente ti interessa molto proteggerlo per il divertimento delle generazioni future. Questo è un buon motivo per conoscere l’eutrofizzazione dei laghi e scoprire i cambiamenti che possono essere apportati per aiutare a rallentare il processo.

Cos’è l’eutrofizzazione del lago?

Cos’è l’eutrofizzazione? In poche parole, l’eutrofizzazione è un processo naturale che risulta da un accumulo di nutrienti (principalmente fosforo e azoto), in un corso d’acqua. Le alghe si nutrono di questi nutrienti e forma schiuma sulla superficie dell’acqua. Quando l’alga si decompone, produce cattivi odori e riduce la quantità di ossigeno disciolto, che provoca l’uccisione dei pesci e diminuisce il valore ricreativo di un lago.

Le attività umane spesso accelerano l’eutrofizzazione dei laghi aggiungendo al livello di nutrienti nocivi che colpiscono le nostre risorse naturali acquatiche. Puoi contribuire alla conservazione e prevenire il processo di eutrofizzazione del lago nella tua comunità locale apportando alcune modifiche nella tua stessa casa.

Fertilizzare di meno considerando il tempismo

Quando concimi il tuo giardino o prato, considera i tempi e non fertilizzare eccessivamente. Usare troppo fertilizzante al momento sbagliato è una delle cause dell’eutrofizzazione. Ad esempio, se metti del fertilizzante prima di una forte pioggia, è probabile che la maggior parte finisca nel corso d’acqua più vicino a causa del deflusso. Inoltre, se usi troppo fertilizzante, una buona parte di esso non verrà assorbita dal terreno: il prossimo acquazzone laverà semplicemente il fertilizzante in eccesso in un lago o fiume locale.

Utilizzare detersivi privi di fosfati

Un altro modo semplice per ridurre l’eutrofizzazione nei laghi è evitare l’uso di detergenti che contengano fosfati. Inizia a usare detersivi per bucato, detersivi per piatti, saponi per barche e prodotti per l’autolavaggio privi di fosfati. Oggigiorno ci sono molti prodotti alternativi sul mercato che non contengono fosfati o altri nutrienti, ma che funzionano altrettanto bene.

Smaltire correttamente le acque reflue

Ridurre il carico di nutrienti che contribuisce all’eutrofizzazione dei laghi da uno smaltimento improprio delle acque reflue. Se si dispone di un sistema settico, assicurarsi che il sistema venga pulito e mantenuto regolarmente. Dovresti anche considerare come stai attualmente smaltindo i rifiuti di animali domestici. Secondo l’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA), il modo più sicuro per smaltire il cagnolino è gettarlo nel water. Potrebbe sembrare un po’ strano, ma la cacca del tuo animale domestico si dirigerà verso un impianto di trattamento delle acque reflue. Il processo di trattamento dell’acqua rimuoverà la maggior parte degli inquinanti prima che le feci erranti raggiungano un lago o un fiume. Inoltre, la cacca di cane non dovrebbe mai essere usata come fertilizzante perché non è la stessa cosa del letame di mucca o degli escrementi di pollo, che generalmente iniziano entrambi come vegetazione e sono generalmente considerati efficaci nel riciclare i nutrienti nel terreno.

Adottando questi passaggi per aiutare a rallentare il processo di eutrofizzazione dei laghi, stai svolgendo un ruolo attivo nell’aiutare a proteggere le nostre risorse acquatiche naturali ora e per il futuro.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *