Barca pronta?

Finora, le temperature più calde dell’inverno nel nord-est sono state un piacevole cambiamento rispetto alla bestia dell’anno scorso. Faceva abbastanza freddo da creare circa 5 pollici di ghiaccio sicuro sulla maggior parte dei laghi, ma poi abbiamo avuto diversi giorni negli anni ’50. Come ha detto un compagno di pesca sul ghiaccio, “Quando siamo usciti dal lago, il ghiaccio si stava spezzando, ma non il suono buono e crescente del ghiaccio”. So che potrebbero esserci ancora un paio di mesi di acqua dura in giro, ma ho intenzione di andare in mare aperto senza tempi morti.

Ecco alcune cose che ho fatto per preparare la mia barca che potresti dover controllare anche tu:

  • Motore per pesca alla traina fisso. Si scopre che diversi anni fa ho sostituito l’elica con un modello leggermente incompatibile. Funzionava, ma traballava un po’ e creava alcuni problemi di efficienza.

  • Batteria. Controlla la data della tua batteria da traina. (E la tua batteria di backup.) Non avevo idea che la mia fonte di alimentazione fosse così vecchia. Lo riciclerò e ne prenderò uno nuovo che dovrebbe tenerci a canticchiare lungo la riva per diversi anni.

  • Luci del rimorchio della barca. Le luci del rimorchio sono la mia nemesi. Piuttosto che perdere tempo a rintracciare (e forse nemmeno trovare) la connessione cattiva, sto sostituendo l’intero kit di cablaggio. Ho anche acquistato un ingegnoso strumento per tagliare i cavi che rimuove la giusta quantità di isolamento per creare una buona connessione.

  • Registrazione della barca. La Pennsylvania ti consente di acquistare la registrazione che durerà due anni. Il mio è appena arrivato per posta. Una cosa in meno di cui preoccuparsi per la mia barca fluviale a motore fino al 2018.

Assicurati che la registrazione della tua barca e la licenza di pesca siano aggiornate. Oh, e alla fine mi sono rotto e ho investito in una trivella per il ghiaccio. Questo dovrebbe aprire l’acqua molto presto!


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *