Barche a remi e gommoni

Barche a remi e gommoni sono l’ideale per una vacanza semplice. Queste barche in alluminio o legno possono essere azionate da una coppia di remi o da un piccolo fuoribordo. La semplicità è all’ordine del giorno e il tipo di pesca che fai con loro fa emergere il bambino che è in ognuno di noi, ogni singola volta.

Nell’acqua dolce, cosa c’è di meglio che scavare una lattina di caffè piena di lombrichi, infilarli a un gancio, attaccare un bobber e lavorare sulla battigia? Lanciare fuori lungo un letto di erbacce, vicino a qualche colpo di vento o lungo il bordo di un dirupo è facile come sembra. Quando un branzino, un pesce persico o un panfish tirano l’amo e fanno ballare il bobber, ci troviamo a sorridere e ridere. È un modo rinfrescante di pescare per i bambini e
adulti allo stesso modo, e tanti pesci vengono sbarcati quanti ci rubano l’esca. Il più delle volte l’azione è veloce e furiosa e gli strilli e le urla sono contagiosi. Prepara dei panini e delle bibite, porta con te una radio a transistor e ascolta una partita e raggiungili. Quando hai pescato abbastanza per una frittura di pesce serale, fai una pausa e lascia che i bambini remano la barca. Si divertiranno a imparare a lavorare i remi tanto quanto a catturare il pesce.

Altrettanto divertente è la pesca in mare da un gommone. Le barche a fondo piatto non vanno bene in salamoia come nell’entroterra. Gli scafi a V tagliano la braciola e portano i pescatori sui fondali sabbiosi per la passera e la passera. La pesca è quasi la stessa, basta sostituire una pancia di vongole, un cicerello o un verme di cenere su una platina a piramide e sei a posto. Se ti scaldi troppo, salta fuori bordo.

Aggiungere semplicità alle nostre vite altrimenti impegnate è sempre una buona cosa. Barche a remi e gommoni con esche e bobber sono uno dei modi migliori per andare. I ricordi che crei sono dolci quasi quanto i ricordi che hai già.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *