battitori di mele

Uno dei pesci selvaggi più pregiati nelle nostre acque costiere è il tonnetto. Il pesce viene catturato in acque calde che vanno da Chatham, nel Massachusetts, fino al Brasile. Se stai cercando una lotta tremenda anche da un piccolo pesce, guarda il piccolo tonno. Se vuoi un pesce per la tavola, cerca altrove. La loro carne scura e grassa è appena commestibile.

Mentre il vero nome del pesce è il tonno, ha molti soprannomi. False albacore, albie e Fat Alberts solo per citarne alcuni, ma il mio preferito è Appleknocker. Appleknocker fa riferimento alla loro alta stagione, quando lasciano le nostre acque mentre le mele cadono dagli alberi. Dal loro arrivo tra la fine di luglio e l’inizio di ottobre, questi pesci sono molto apprezzati tra i pescatori di attrezzature leggere e con la mosca.

Sono uno dei pesci dalla forma più interessante e assomigliano molto a un proiettile. Tutta testa e spalle, una coda molto sottile che termina con un’ampia lama e pinne che si infilano nel corpo. I piccoli tonni sono progettati in modo idrodinamico, il che significa che squarciano l’acqua quando sono agganciati. Dopo la loro prima corsa bollente, li rifarai per scoprire che hanno abbastanza succo per staccare di nuovo tutta la tua linea.

Gli Applekockers corrono lungo i bordi dove l’acqua poco profonda scende improvvisamente a una profondità più profonda. Frequentano gli stagni, banchi di sabbia, moli e insenature e si nutrono di piccoli pesci esca come acciughe all’oro, bunker di arachidi, silverside e piccoli pesci butterfish. Quando una scuola di Applekocker corre in giro, vedrai stormi di uccelli che lottano per tenere il passo con il loro ritmo vertiginoso e pesci esca che spruzzano fuori dall’acqua. I pescatori con attrezzatura leggera lanciano la latta. Piccoli Kastmaster, Deadly Dicks o piccoli esche di Hopkin, tutti sottili nel profilo e appariscenti come una palla da discoteca.

Sono un pesce affascinante per entrare in barca. Quando li porti fuori dall’acqua per la prima volta vedrai un dorso verde brillante con segni neri simili a vermi (un po’ come una trota di fiume). Quando sono fuori dall’acqua il colore inizia a sbiadire, quindi quando le loro spalle diventano verde chiaro o giallo verde è il momento di rimetterle nella bevanda. Gli Albies non hanno affatto un buon sapore, quindi pescarli è un gioco da ragazzi. Ma non farli rivivere come faresti con un basso a strisce e scuoterli delicatamente; invece, metti una mano sotto di loro, tienigli la coda e lanciali a capofitto nell’acqua più forte che puoi. Il getto d’acqua sulle loro branchie li fa saltare e se ne vanno. Gli Appleknocker hanno denti aguzzi, quindi tieni le dita libere.

Se stai cercando un pesce che faccia pompare l’adrenalina, vai sulla costa e cerca una scuola. Guidali come faresti con un ricevitore largo e lanci molto in avanti e forse un po’ oltre. Non preoccuparti di essere troppo lontano davanti; come un buon fuoricampo, saranno al tuo barattolo in pochissimo tempo.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *