Cani da barca

Non lasci a casa il tuo migliore amico quando esci in acqua, vero? Bene, se uno dei tuoi migliori amici è un cane, perché dovresti lasciarlo a casa? La risposta per molti è semplice: non lo fanno.

finlandese

Qualsiasi cane che ami nuotare scambierà felicemente il suo normale status di padrone di casa per un giorno in acqua. Labrador e golden retriever si uniscono a te sulla tua barca. Un perfetto esempio di retriever è Finn, il Nova Scotia Duck Tolling Retriever di Stephanie Vatalaro. Finn adora assolutamente uscire sulla barca di famiglia non solo perché la brezza lo rinfresca, ma perché ama l’acqua. Ci sono però alcune considerazioni importanti. Secondo Stephanie, “io e mio marito Michael non peschiamo quando abbiamo Finn a bordo. Ogni volta che una spina o un’esca colpisce l’acqua, Finn vuole saltare in acqua e recuperarla. Per fargli fare un po’ di esercizio sulla barca, Stephanie e Michael hanno costruito a Finn una rampa in modo che il cane possa salire facilmente a bordo dopo una nuotata. Gli lanceranno una palla da recuperare e quando Finn torna alla barca usa la rampa per un facile accesso. Controlla.

Britto

Un altro pescatore che ama portare i suoi cani sulla barca è Britton Riddle di Charleston, nella Carolina del Sud. Britton naviga spesso nelle insenature di Charleston con il suo Boykin Spaniel, Banks. Ecco una foto di loro due al molo dopo aver pescato durante un acquazzone. Dall’aspetto delle cose sembra che Britton abbia avuto difficoltà a convincere alcuni dei suoi compagni di pesca a uscire in acqua; Banks, d’altra parte, non ha sussultato alla prospettiva di bagnarsi e dà credito al manico del migliore amico dell’uomo. Solo una piccola osservazione qui: sembra che gli amici di Britton si siano persi del buon scorfano della Carolina. Spero che abbiano dormito bene la notte.

Chiassoso

Ci sono alcune precauzioni per avere un cane a bordo. Innanzitutto, devi assicurarti che abbiano molta acqua fresca e una zona ombreggiata in modo che non si surriscaldino. Quindi, assicurati che tutta la tua attrezzatura da pesca sia conservata fuori dalla loro portata e che chiunque stia lanciando sia consapevole del fatto che un cane è a bordo. Un’altra cosa, una sosta o due in modo che possano sgranchirsi le gambe e liberarsi è un must assoluto. Infine, se al tuo cane piace l’acqua, ma sta ancora cercando di trovare le sue “pinne”, per così dire, compragli un giubbotto di salvataggio per cani come Rowdy qui. Rowdy, un pugile, ama l’acqua. Con l’aiuto del suo giubbotto di salvataggio, ha potuto abituarsi all’acqua e imparare a nuotare.

Fido

E con tutto ciò che è stato detto, alcuni cani semplicemente non si allenano per un giorno in acqua. Se il tuo è nervoso o incline al nervosismo, è meglio lasciarli a casa. Portare un cane a bordo non dovrebbe essere stressante o distrarre né te né il tuo cane. Presentali in giovane età e, se si adattano al conto, scoprirai che aggiungono una nuova dimensione alla tua giornata in acqua. Dopotutto, sono i tuoi migliori amici.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *