Cattura e rilascia: alle tue condizioni

A molti pescatori piace raccogliere pesce per cena ogni tanto. I regolamenti per la raccolta selettiva possono anche essere utili per la gestione di un’attività di pesca, ad esempio riducendo il numero di pesci rachitici. Ma la pratica del “cattura e rilascio” è estremamente importante. Come ha scritto l’autore Lee Wulff, “… i pesci sono troppo preziosi per essere catturati solo una volta”.

Cattura e rilascio non intenzionali

Tuttavia, la prima parte di questo metodo di pesca sostenibile è il Catch. Dobbiamo essere in grado di portare il pesce nelle nostre mani prima di poter iniziare la Parte II: il rilascio. Nonostante i nostri migliori tentativi di mantenere una lenza tesa, i pesci spesso scappano. Questo accade anche a pescatori professionisti di tornei di basso; che hanno sviluppato diversi termini e frasi descrittivi per questo.

Ecco alcuni dei termini stampabili per quando un pesce scappa:

“Rilascio a lunga distanza.”

“Sbottonato”.

“Sbloccato”.

“Swing e una mancanza.”

“Il pesce ‘l’ha lanciato'”.

Per i pescatori che avrebbero comunque rilasciato il pesce, un rilascio anticipato potrebbe non sembrare un grosso problema. Ma è. Vogliamo tenere quel pesce. Ammiralo per un breve momento. Magari scatta una foto. Allora, e solo allora, scegliere per liberare il pesce. Pertanto, cerchiamo di ridurre al minimo gli eventi in cui la scelta ci viene tolta.

3 motivi per cui i pesci possono staccarsi presto dall’amo

  1. Ami da pesca opachi o danneggiati. Ad esempio, se peschi in aree rocciose, quei punti di aggancio subiscono una battuta. Continua a controllarli e considera la possibilità di sostituire gli ami da pesca o di tenere a portata di mano un temperamatite per i “tempo di fermo”.

  2. Set di ganci sbagliati. Quando l’esca da pesca viene scossa nell’istante in cui il pesce colpisce, l’aggancio potrebbe essere troppo presto come con le rane topwater. Al contrario, quando si pesca con la mosca, la trota o il pesce luna inalano spesso le esche da pesca ma le sputano prima che l’amo possa essere fissato.

  3. Linea allentata. Ciò può verificarsi quando non si muoiono abbastanza velocemente per adattarsi all’abbassamento della punta della canna o se il pesce nuota direttamente verso di te. Può anche succedere in un batter d’occhio con un salto o scuotendo la testa.

Catch and Release è solo uno dei modi in cui possiamo proteggere le nostre risorse idriche. Anche se avremmo comunque lasciato andare quel pesce, un “rilascio a lunga distanza” non è così soddisfacente. Non puoi ottenere “Pollice basso” scuotendo un pugno chiuso allo splash dove era quello grande.

Come si chiama quando un pesce si stacca presto?


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *