Che tipo di fondotinta ti piace?

C’è un paradosso di strategia con molti BASSO pescatori da torneo. Quando pescano nei fiumi, i pescatori spesso competono per le zone stagnanti senza corrente. Quando il torneo si svolge in laghi/bacini artificiali, non vedono l’ora che ci sia corrente per accendere il morso.

Fondo morbido

SoftBottomE.jpg

Dall’alto, il fiume Allegheny può sembrare lo stesso, ma in circa un miglio posso trovare aree che sono dominanti in limo, ghiaia, rocce o massi. La corrente sposta le particelle di limo fini a valle e le deposita in aree più lente e protette. A causa dei nutrienti portati con sé, in generale, più limo, più produttiva è la pesca. La vegetazione è spesso un indicatore di queste aree di fondo limose e morbide.

Tuttavia, il limo eccessivo dal deflusso interferisce con la deposizione delle uova, complica i livelli di ossigeno e ricopre le branchie sensibili. E ci sono movimenti stagionali da considerare. Spigole e lucci amano le zone di vegetazione di fondo morbida fino a quando non vengono sollecitate con acqua eccessivamente calda in estate. Il pesce gatto e la carpa sono più tolleranti alle condizioni limose e meno visivamente dipendenti dall’alimentazione.

Se fai cadere l’esca su un fondale morbido, potrebbe scomparire nel fango. Invece, prova ad armarlo in modo che l’esca si sospenda. Usa una testa jig mobile o dropshot per migliorare la tua presentazione. Hai mai guidato su una polverosa strada di campagna? Trascinare un fondo morbido con un rig di gomma a vite senza fine Carolina può sollevare troppa cortina fumogena per ottenere un colpo, quindi è meglio sospendere l’esca.

Un fondale duro, anche se può avere meno nutrienti, significa una superficie irregolare, a differenza di quella di un “piatto” di limo sedimentato. Con una variazione nelle dimensioni delle rocce, ci sono posti in cui nascondersi per gamberi e pesciolini. Potrebbero anche esserci un contenuto di ossigeno più elevato e una maggiore visibilità per i pesci più orientati alla vista.

Fondo duro

HardBottom E.jpg

“Chi non vorrebbe un fondo duro?” chiede Bassmaster Elite Tommy Biffle. “Cerco sempre una roccia da qualche parte.” Infatti ha anche sviluppato a dima girevole per le sue amate zone di fondo duro.

Come fai a sapere se il fondo è duro o morbido? Con la pratica, un pescatore può dire dalla sensazione dell’esca, cosa c’è laggiù. Se sei su una barca a meno di 8 piedi d’acqua, attacca la punta dell’asta verso il basso e guarda cosa senti. Fa bolle o rilascia un gas anaerobico nocivo? Il tuo successo in quell’area dipenderà dal periodo dell’anno e da cosa stai cercando di catturare.

A volte quel punto debole è un’area di transizione o un bordo. La prossima volta che stai davvero catturando il pesce, controlla la composizione del substrato del fondo. Quando devi spostarti in una posizione diversa, cerca un mix simile di rocce, ghiaia e limo e potresti ritrovarli di nuovo.


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *