Classificazione del divertimento per la conservazione acquatica

I biologi della pesca si sforzano di gestire le nostre risorse acquatiche in un modo che renda tutti felici. I pescatori, i diportisti e altri utenti ricreativi possono valutare diverse applicazioni dell’acqua, ma la conservazione dell’acqua e il mantenimento di popolazioni e strutture ittiche sane e sostenibili sono la massima priorità. Utilizzando dati di campionamento come le lunghezze, la gestione della pesca si basa non solo su come è la pesca ora, ma su come sarà in futuro con la crescita di questi pesci.

Una misura di gestione della pesca
Ecco come il ricercatore della pesca Donald W. Gabelhouse, Jr. ha classificato la qualità della pesca in base alla lunghezza:

“Azione”: Circa il 25% della lunghezza record mondiale per quella specie di pesce. In generale, valore ricreativo minimo.

“Qualità”: 35% della lunghezza del record mondiale.

“Preferito”: 50% della lunghezza del record mondiale.

“Memorabile”: 60% della lunghezza del record mondiale.

“Trofeo”: 75% della lunghezza del record mondiale.

Ora ci sono classificazioni di lunghezza per ogni specie di pesce. Ad esempio, una lunghezza di un walleye “stock” sarebbe di circa 10 pollici, mentre un “trofeo” sarebbe di 30 pollici. Un bass largemouth di “qualità” rientra nella gamma di 12 pollici in cui un largemouth “memorabile” misurerebbe 20 pollici.

Da un punto di vista scientifico e di conservazione, lo capisco. Queste categorie aiutano i gestori della pesca a monitorare la qualità e il valore percepito delle opportunità di pesca. Tuttavia, come pescatore ricreativo, ogni pesce che ho catturato (o anche VISTO catturato) era “memorabile”. Ho persino catturato pesci che, date le circostanze di quel giorno, potrebbero essere qualificati come “trofei” anche se non si avvicinano neanche lontanamente alla lunghezza misurata della tabella dei dati di un ricercatore. In effetti, riconosco anche un’altra categoria che chiamo “Dinks”, ma anche quei pesci possono essere molto divertenti.

Vuoi saperne di più sulla conservazione acquatica?


Potrebbe piacerti anche

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *