Come catturare la trota in autunno, consigli dell’esperto di pesca

La pesca della trota autunnale è magica. Mentre i pesci stanno entrando in modalità di deposizione delle uova o si stanno preparando per la loro dormienza invernale, possono essere difficili da catturare. Le folle sono scarse e questo rende la cattura di brookies e arcobaleni vibranti come le foglie cangianti speciali. Ma non è facile pescare la trota, quindi ecco quattro consigli.

1. Pensa al cibo. La maggior parte dei portelli di insetti acquatici sono finiti per l’anno, ma di solito sono presenti effimere olivastre dalle ali blu di piccole dimensioni. I coleotteri e le tramogge sono graffette così come i pesci esca. Usa gli scarafaggi intorno agli alberi bassi, le tramogge nell’acqua vicino a campi o prati e pesci esca nelle piscine o nelle piste.

2. Vai al buio. Il normale comportamento di alimentazione aggressivo è finito, quindi sostituisci esche e mosche dai colori vivaci con motivi più tenui. Marrone, grigio e nero sono le migliori scelte.

3. Superficie o sottosuolo? Alla maggior parte dei pescatori piace la pesca di superficie per catturare la trota perché è visiva. Ma le foglie che cadono in superficie rendono difficile vedere la tua mosca, ed è un dolore sganciare una foglia dopo ogni lancio. Pesca in cima in una giornata calma quando ci sono meno foglie e pesci sotto la superficie nei giorni ventosi.

4. Scegli la tua zona. Poiché le temperature dell’acqua sono fresche, le trote escono dalle loro bugie estive. Si sposteranno dall’acqua a tasca veloce e sotto i flussi di alimentazione a piste e piscine più profonde. E per un po’ di azione prima della deposizione delle uova, dirigiti verso la coda delle pozze dove è probabile che le trote si riuniscano durante il loro rituale prima della deposizione delle uova.


Una volta che hai catturato una trota per la tavola, la preparazione del campo è il passo successivo. Avrai solo bisogno di un coltellino tascabile affilato e di circa 20 secondi per pulire la tua trota per la tavola.

1. Spedisci la tua trota con un forte colpo alla testa.

2. Metti il ​​pesce sul lato dorsale e fai scorrere la punta del coltello nella pelle sotto la mascella inferiore. Il tuo punto di inserimento dovrebbe essere verso la parte posteriore della testa del pesce.

3. Con la lama parallela alla mascella inferiore e il bordo affilato rivolto verso il kipe, tagliare l’intera sezione inferiore lontano dalla mascella inferiore. Tutto tranne la mascella inferiore dovrebbe essere attaccato a questa sezione.

4. Con il pesce ancora sul lato dorsale, staccare la parte superiore delle branchie dalla spina dorsale. La parte superiore delle branchie dovrebbe essere esente da contatto.

5. Afferra la mascella inferiore e tira lentamente indietro verso la coda.

6. Le branchie e le interiora intere accompagneranno la mascella inferiore tagliata.

7. Passa il pollice dell’unghia lungo la spina dorsale per rimuovere la vescica natatoria e il rene e il gioco è fatto. Risciacquare se necessario.

Ora che la cena è pronta, controlla la nostra mappa interattiva per pianificare la tua prossima avventura autunnale di pesca e canottaggio.


Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *