Come (e quando) registrare la tua barca

Se penso abbastanza a lungo e a fondo, posso ricordare di aver comprato la mia prima barca. Preferisco non pensarci perché mi fa sentire vecchio. Detto questo, ricordo di essere stato molto più interessato al varo e alla conduzione della mia barca che a voler compilare i documenti di registrazione. Chi non lo sarebbe? Una nuova barca è eccitante, quindi ecco alcuni suggerimenti in modo da poter essere conforme a regole e regolamenti. Puoi eliminarli in pochissimo tempo e salire in acqua senza problemi.

Credito: Commissione pesca e barche PA

Non tutti i DMV di stato registrano le barche. In molti stati (come il Texas) la Parks Division o il Fish and Game Department sono responsabili della registrazione delle barche. Fare clic qui per trovare i requisiti specifici dello stato.
I moduli sono disponibili per il download e possono essere compilati prima della registrazione. Dovrai compilare i documenti di registrazione, portare la tua fattura di vendita, la prova del pagamento delle tasse e la tua quota. Le barche nuove richiedono un MSO (dichiarazione di origine del produttore che è il luogo in cui è stata prodotta la barca).

Le tariffe sono generalmente determinate dalla lunghezza della barca. Più grande è la tua barca, maggiori saranno i costi di registrazione.
Alcuni stati richiedono un certificato di navigazione sicura mentre altri richiedono una patente di navigazione, quindi verifica con il tuo stato per essere sicuro.

Le opzioni per la registrazione sono per posta, di persona o online.
HIN (Hull Identification Number), che è una combinazione di lettere e numeri, deve essere decalcato o dipinto nella parte anteriore di entrambi i lati della barca, preferibilmente a prua, con i numeri letti da sinistra a destra. Devono essere in formato blocco di almeno 3 pollici di altezza e in contrasto con il colore dello scafo. Le lettere devono essere separate dai numeri da uno spazio da 3 a 4 pollici o da un trattino. Ad esempio: MA 1234 TK o MA-1234-TK. Gli adesivi di convalida devono accompagnare i numeri di registrazione e devono trovarsi entro quattro pollici dai numeri.
Le barche registrate in uno stato di origine possono essere utilizzate per un massimo di 60 giorni in uno stato in visita prima di dover essere registrate in un nuovo stato.

Alcune barche non hanno bisogno di essere registrate e, di nuovo, varia in base allo stato. La regola pratica è che le barche a motore di qualsiasi lunghezza devono essere registrate, le barche a vela più lunghe di 14 piedi devono essere registrate e le barche azionate da remi o pagaie no.

Le iscrizioni devono essere conservate sulla barca, e in caso di smarrimento è possibile richiedere il rinnovo.

Anche in questo caso, ci sono molti requisiti individuali in ogni stato, quindi fai clic qui per scoprire cosa è richiesto nel luogo in cui vivi.


Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *