Come lanciare una mosca secca contro una mosca bagnata

La pesca a mosca si differenzia da tutti gli altri metodi di pesca perché è il peso della lenza che viene utilizzato per lanciare l’esca, invece del peso dell’esca, che può essere molto piccolo. Se stai imparando a lanciare una mosca secca, sappi che, come con quasi tutti i lanci con la mosca, lanciare un’esca essenzialmente senza peso richiede un falso lancio per costruire un po’ di slancio della linea per poi sparare la lenza in avanti.

La differenza principale su come lanciare una mosca secca rispetto a una mosca bagnata, potrebbe essere che la mosca secca è la più leggera di tutte le esche leggere perché è progettata per galleggiare in superficie invece di affondare le mosche che quindi possono essere più pesanti e possono anche essere in tandem. Pertanto, le tecniche di lancio con mosca secca possono avere un anello più stretto e appiattito durante un falso lancio sopra la testa, mentre una mosca bagnata come una ninfa con perline o uno streamer avrà una componente di lancio più ampia e aperta prima del tiro.

Il roll cast è una buona tecnica di lancio a mosca secca per principianti perché non c’è falso casting. Lo svantaggio è che la distanza di lancio se limitata alla lunghezza della lenza che hai fuori e puoi mantenere il controllo in un flip grande e lento. La buona notizia è che non devi preoccuparti del pennello dietro di te che potrebbe afferrare la tua mosca durante il lancio posteriore di un falso gesso.

A causa dell’anticipazione visiva, il morso superficiale è generalmente considerato il colpo più eccitante. Una volta che hai imparato a lanciare una mosca secca a una certa distanza, puoi iniziare ad affinare le tue abilità con la selezione delle mosche, il posizionamento del lancio e il rammendo la lenza per la deriva “giusta”. Al momento del ritiro della licenza di pesca, potrebbero essere disponibili regolamenti che spesso prevedono aree specifiche anche per la pesca a mosca.

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *