Come leggere un ecoscandaglio: le basi

Imparare a leggere un ecoscandaglio può essere un grande vantaggio quando si pesca da una barca perché fornisce un’immagine dell’attività dei pesci sotto la superficie e fornisce un’indicazione del tipo di struttura a cui i pesci potrebbero essere correlati. La maggior parte degli ecoscandagli odierni sono venduti come un ecoscandaglio GPS combinato, che generalmente include un’unità principale per ecoscandaglio, un ricevitore GPS e un trasduttore.

Nozioni di base sull’ecoscandaglio per pesci per principianti

Il miglior ecoscandaglio è soggetto a opinione perché molti pescatori di acque poco profonde preferiscono ecoscandagli con imaging a scansione laterale per visualizzare la struttura o il pesce ai lati di una barca, mentre molti pescatori di acque profonde preferiscono utilizzare un’unità con imaging a scansione verso il basso per vedi struttura o pesce sotto la barca. Tuttavia, ci sono alcuni fishfinder sul mercato che hanno entrambi i tipi di tecnologia.

La buona notizia è che, sia che si utilizzi l’imaging side-scan o l’imaging down-scan su un fishfinder, le unità intuitive di oggi spesso significano che il pescatore medio può semplicemente utilizzare la “modalità automatica” senza dover apportare molte modifiche al impostazioni.

Come funziona un ecoscandaglio?

I fishfinder usano il suono per localizzare gli oggetti sott’acqua. Funzionano inviando impulsi sonori e aspettando un’eco. Le frequenze utilizzate variano, da molto basse (infrasuoni) a molto alte (ultrasuoni). Quando impari a leggere un ecoscandaglio, noterai che i pesci appaiono come archi nell’imaging sonar tradizionale.

Sonar tradizionale, imaging down-scan, imaging side-scan

Il sonar tradizionale viene generalmente utilizzato per trovare archi di pesce e palline di esca, la scansione verso il basso viene spesso utilizzata per raccogliere strutture profonde come alberi sommersi o sporgenze sotto la barca e la scansione laterale consente di vedere un’immagine più ampia dell’ambiente sottomarino per entrambi i lati della barca (che è spesso utile in luoghi come baie e insenature poco profonde).

Alcune unità fish finder dispongono di una modalità a schermo diviso in modo da poter identificare sia i pesci che le caratteristiche del fondale tramite la tecnologia down-scan o side-scan.

Identificazione del pesce grosso

Come fai a sapere quale taglia di pesce potresti vedere sul tuo ecoscandaglio? In generale, più spesso è l’arco del pesce, più grande è il pesce. La lunghezza dell’arco per pesci può anche dare un’indicazione delle dimensioni, ma bisogna considerare le regolazioni per la profondità dell’acqua. Più profonda è l’acqua, minore sarà il ritorno. In altre parole, se noti un grande arco sul tuo ecoscandaglio mentre peschi in acque profonde, allora sai che deve essere un pesce grande.

Dal momento che conosci le basi su come leggere un ecoscandaglio per localizzare il pesce, ora puoi andare alla sezione degli impianti di pesca e imparare come impostare un rig fish finder o un impianto di fondo a due ganci per catturare il pesce.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *