Come pescare il branzino con “The Frog”

Questa esca topwater è una delle preferite non solo dal persico trota, ma anche dal pescatore di spigole. Poiché galleggia ed è fondamentalmente privo di erbacce, può essere lavorato sopra e attraverso la fitta vegetazione dove poche altre esche osano. Il successo visivo è estremamente avvincente e potrebbe ricordarti la “Settimana degli squali” di Discovery Channel. Mio figlio ha recentemente organizzato uno spettacolo in un lago vicino con molti colpi consecutivi della sua esca rana.

Ecco quattro suggerimenti su come pescare la spigola con esche di rana:

  1. Prova ritmi diversi. A volte, i bassi come una contrazione più lenta e un ritmo di riposo; altre volte, potrebbero volere che l’esca “si affretti” da una ninfea all’altra.

  2. Non tutte le rane sono uguali. Le esche di rana variano non solo per colore e dimensioni, ma anche per altre caratteristiche del design. Una versione ha una parte anteriore a coppa per più di uno splash sbuffante quando si contrae. Molte rane hanno il corpo cavo e almeno una ha un design del corpo solido che non si riempie mai d’acqua e non affonda. Un altro nuota anche verso il fondo se è quello che vogliono i pesci.

  3. Pazienza. Ho la tendenza a perdere i pesci con le rane perché mi eccito eccessivamente con il colpo e metto l’amo troppo presto. Quando l’esca scompare, aspetta un secondo prima di impostare l’amo. Se puoi resistere.

  4. Luce bassa. La mattina e soprattutto la sera sono le migliori finestre per le esche delle rane topwater. Tuttavia, ho sperimentato esplosioni nervose anche a metà giornata.

spigola d'acqua superiore

Le calde temperature primaverili indicano che le rane sono fuori. Lo sa anche Bass. Se non hai mai provato un’esca di rana topwater, lanciane una in una fitta vegetazione e trattieni il respiro.

Condividi questo post con i tuoi amici in modo che anche loro possano pescare in modo più efficace! E ricorda loro di rinnovare o ottenere il loro licenza di pesca prima di uscire in acqua!


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *