Come pescare la spigola in uno stagno usando esche artificiali

Se vuoi divertirti un sacco mentre peschi vicino a casa, impara a pescare la spigola in uno stagno usando esche artificiali. Una semplice battuta di pesca alla spigola in un piccolo stagno può essere l’occasione perfetta per sperimentare diverse esche artificiali ed esche. Inoltre, le spigole raggiungono spesso dimensioni rispettabili quando abitano in corsi d’acqua modesti dove non devono competere con altre specie di pesci predatori per le fonti di cibo.

Quando impari a pescare la spigola in uno stagno con esche artificiali, tieni a mente questi cinque importanti suggerimenti.

  1. Mantieni la configurazione della canna e del mulinello semplice. Usa una canna da spinning o baitcasting di peso medio da 5 ½ a 6 ½ e il mulinello impostato quando si pesca il basso. Puoi avvolgere la bobina con un filo monofilamento da 6-12 libbre o una treccia da 8-30 libbre. La treccia è generalmente l’opzione migliore quando si pesca in stagni con vegetazione fitta poiché ha poco allungamento e consente ami migliori.
  2. Le esche di rana Topwater o le esche in stile “walk the dog” sono buone scelte quando si pesca in acqua dolce in uno stagno. Poiché gli stagni sono in genere corpi d’acqua meno profondi, queste esche ti permetteranno di coprire molta acqua senza rimanere impigliato o appeso al fondo. Usa esche per rane topwater senza alghe nelle aree dove ci sono ninfee o vegetazione fitta. Salva le tue esche in stile “walk the dog” per coprire tutte le aree aperte in cui non rimarrai bloccato da erbacce o strutture.
  3. Ricordarsi di prestare attenzione alla limpidezza dell’acqua. Se lo stagno è limpido, prova a usare un swimbait, un jerkbait di plastica morbida o un swim jig. Se l’acqua è fangosa, impara a pescare con esche che vibrano o lampeggiano quando vengono utilizzate nell’acqua, come chatterbait o spinnerbait. Quando le acque dello stagno sono fangose, il rumore o il lampo possono aiutare i bassi a localizzare le tue esche con la loro linea laterale invece che con la sola vista.
  4. Usa prima esche più silenziose. Un approccio furtivo è importante quando si pesca la spigola in piccoli stagni. Presta attenzione a dove cade la tua ombra mentre ti avvicini alla costa e usa prima le tue esche più silenziose. Questo ti aiuterà a evitare di spaventare i pesci che potrebbero essere seduti nelle secche.
  5. Lancia le tue esche parallele alla costa per più colpi. La spigola negli stagni tende a relazionarsi maggiormente con la copertura e la struttura del litorale, quindi se lavori con le tue esche o esche lungo il bordo del litorale, è probabile che tu prenda più morsi.

Ti renderai presto conto che imparare a catturare i pesci in uno stagno è semplice. Ricorda solo questi semplici consigli per la pesca della spigola e sarai appassionato di catturare la spigola con esche artificiali negli stagni locali per tutta l’estate!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *