Come sventrare un pesce gatto

Un conoscente ha chiamato di recente e quando ha detto che aveva una domanda sul pesce ho pensato che sarebbe stato come pescare qualcosa o dove ottenere una licenza di pesca. No.

Mia figlia ha catturato un pesce gatto oggi”, ha detto, “e voleva tenerlo. Non ne ho mai pulito uno, quindi mi chiedo come sventrare un pesce gatto.

Si è scoperto che sua figlia aveva effettivamente catturato uno scazzone, una delle specie più piccole della famiglia del pesce gatto, e di buon gusto, soprattutto se prelevato dall’acqua fresca in primavera.

Gli ho detto che non sventri esattamente un pesce gatto come potresti fare con un pesce persico, un bluegill o una piccola trota che sarà fritta in padella. Cioè, non basta prendere un coltello nella pancia di un pesce gatto e rimuovere le interiora (che sarebbero l’eviscerazione del pesce gatto) perché così facendo diventa molto più difficile (quasi impossibile) rimuovere efficacemente la pelle sottile e scivolosa del pesce gatto. Devi rimuovere quella pelle, così come la testa, nel processo di pulizia iniziale, e non puoi semplicemente tagliare la pelle di un pesce gatto da un filetto. Se mai lo provi una volta, non lo farai mai più. Oppure, non manterrai mai più un pesce gatto e sarebbe un peccato, dato che sono deliziosi.

Pertanto, la domanda su come sventrare un pesce gatto diventa una di come pulire correttamente un pesce gatto. La soluzione è piuttosto semplice e inizia con un pesce intero che non è stato tagliato in alcun modo. Prima di iniziare, ricorda che un pesce gatto ha pinne pettorali affilate che non vuoi che ti forano la pelle, quindi è una buona idea indossare un guanto sulla mano che terrà il tuo pesce gatto.

Ecco il processo per scuoiare ed eviscerare ordinatamente scazzoni e piccoli pesci gatto (supponendo che tu sia destrorso):

  1. Tieni il pesce indietro e a pancia in giù con il pollice, l’indice e il medio della mano sinistra bloccando le pinne pettorali.
  2. Con un coltello affilato, fai un taglio superficiale della pelle attorno all’intera testa del pesce, così come lungo la spina dorsale dalla pinna dorsale alla pinna adiposa.
  3. Usando un paio di pinze (o pinze per pelle di pesce gatto), afferra la pelle dietro la testa e tirala verso la coda. Effettuare questa operazione su entrambi i lati.
  4. Sempre tenendo la testa con la mano sinistra, afferra il corpo appena dietro la testa con la mano destra; piegare la testa verso il basso per rompere la spina dorsale.
  5. Allontana la testa dal pesce, tirandola in basso e indietro verso la coda. Questo rimuoverà la pelle e le interiora in un unico processo.
  6. Tagliare la coda se lo si desidera e sciacquare il pesce in acqua pulita.

Ecco come sventrare un pesce gatto e rimuovere la pelle in un unico processo. Una volta che ne hai fatti alcuni, diventa facile e veloce. E dopo averli mangiati, vorrai prenderne e conservarne altri. Non dimenticare di ottenere una licenza di pesca prima di partire!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *