Compostaggio per vermi

Quando ero molto giovane prendevo una pala e giravo la terra, la rovesciavo e tiravo fuori alcuni vermi per una battuta di pesca. C’è stata molta fortuna e ricordo che ci volle un po’ per riempire una lattina. Devo aver dormito durante la lezione di scienze perché non ricordavo che ai vermi piacesse l’umidità.

Una volta che ho avuto quel bocconcino di informazioni, sono passato a guardare nelle aree ombrose, in particolare quelle con molte foglie che erano sempre fradicie. Più grande è il mucchio di foglie, meglio è, e c’erano vermi in abbondanza. Io e i miei amici passeremmo meno tempo a cercare esche e più tempo a pescare. Ci è piaciuto.

Ancora più tardi, un amico mi parlò di un modo interessante per trovare i vermi. Nei mesi più caldi e quando il sole tramontava prendeva una pompa da giardino e bagnava il cemento ai lati del vialetto. Andava a cena con i suoi, guardava un po’ di TV e poi prima di andare a letto prendeva una torcia. I Nightcrawler erano ovunque sui bordi bagnati e in pochi minuti avrebbe avuto un secchio pieno di esche.

Alla ricerca di un modo per costruire una trappola per topi migliore, mi sono imbattuto in un’idea che funziona come un incantesimo: il compostaggio per i vermi. Viviamo in una zona molto sabbiosa e abbiamo bisogno di compostare per ottenere un terreno abbastanza decente per le piante o l’orto.

La prima parte è stata trovare un’area abbastanza aperta da ricevere qualsiasi pioggia. I compost devono essere costantemente bagnati affinché il riempitivo si decomponga. Se vivi in ​​un clima secco, dovrai annaffiare regolarmente il tuo bidone. Il passo successivo è stato quello di costruire un telaio di 2X4 e di circondarlo con filo di pollo. Non deve essere elegante, deve solo contenere il riempitivo. Quindi, inizierai a stratificare il bidone del compost.

Il modo migliore per riempire il cestino è con strati di verde e marrone. Il verde nel mix proviene in genere da sfalci d’erba e sono facili da raccogliere se aggiungi una borsa al tosaerba. Buttalo dentro, riempi il bidone e stendilo. Successivamente, aggiungi uno strato di marrone che si presenta sotto forma di foglie o di pino. Riempilo perché c’è molto spazio aereo che si ridurrà quando aggiungi lo strato successivo: letame di cavallo o di mucca. Aggiungi alcuni avanzi di cucina. Il caffè macinato è ottimo, così come le bucce di patate, patate dolci o rape. I gusci d’uovo, le basi di lattuga, cavolfiori o carote, va tutto bene. Immergilo con un tubo da giardino, fallo bello e bagnato e aggiungi gli strati successivi. Mantieni il compost umido e avrai una scorta a vita di hackle da giardino in pochissimo tempo.


Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *