Di chi è Zander Grander?

La pesca da un kayak è molto divertente. Anche se i pesci non stanno mordendo, stai comunque andando in kayak. Questa imbarcazione leggera si avvicina all’acqua, ma è stabile e furtiva. Alcuni modelli sono persino dotati di funzionalità di timone e pedaliera in modo da poter continuare a lanciare.

Se ti piace andare in kayak, pescare con i denti e le vocali, dovresti dare un’occhiata al 4° Campionato mondiale di pesca per hobby che si svolge dal 5 all’11 ottobre. Superando gli eventi di qualificazione, 48 pescatori provenienti da 20 paesi e 4 continenti si sono guadagnati un posto per competere in questa competizione.

Questo campionato si svolgerà in un’area di torba e palude chiamata “Vinkeveen Plassen”, che si trova a 20 minuti di auto da Amsterdam, nei Paesi Bassi. Questo luogo unico ha un complesso di trincee della precedente operazione di taglio della torba, che offre al pescatore una certa protezione dal vento.

I pescatori cercheranno di catturare il luccio (dimensione minima del torneo 45 cm), il pesce persico (minimo, 22 cm) e il “lucicottero” dal suono del Dr. Seuss, che sembra un gigantesco walleye (minimo, 42 cm). Per le lunghezze dei pesci, non penso nel sistema metrico, quindi sono rispettivamente 17,7 pollici, 8,6 pollici e 16,5 pollici.

Tutti i pescatori pescheranno da kayak Hobie MirageDrive® Pro Angler 12 con equipaggiamento identico. Utilizzando il “punteggio cattura-foto-rilascio”, i pescatori in questo evento riceveranno un “dispositivo di misurazione uniforme” e fotograferanno la lunghezza di ciascuna specie catturata.

Seguirò questo evento per vedere le ultime novità in fatto di attrezzature per kayak da pesca e forse raccogliere alcuni suggerimenti sull’uso efficiente dello spazio. Inoltre, voglio davvero sentire i pescatori dire la parola “zander”.


Potrebbe piacerti anche

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *