Diario di un nuovo pescatore

Mi considero un ragazzo piuttosto all’aria aperta. Ho sempre amato uscire nei boschi, nuotare nei laghi e nei ruscelli e fare escursioni a piedi e in bicicletta lungo i sentieri. Mi sono innamorato della vita all’aria aperta quando ero un ragazzino, probabilmente a meno di 4 o 5 anni. I miei nonni hanno regalato ai miei genitori il loro classico camper pop-up Starcraft del 1967, che abbiamo rimorchiato dietro la nostra vecchia station wagon. Mi sono davvero innamorato della natura durante i viaggi con la mia famiglia in quel vecchio camper.

Non abbiamo mai fatto vacanze lussuose o esotiche, solo grandi tour intorno alle Pocono Mountains della Pennsylvania, alle coste del Delaware e agli splendidi campi di battaglia della Virginia e del Maryland. Abbiamo esplorato, nuotato, pescato, camminato e incontrato molte persone fantastiche. Soprattutto, la mia famiglia è andata fuori. Ho imparato a cucinare sul fuoco, ho imparato ad apprezzare gli uccelli e gli altri animali e ho imparato ad amare i boschi.

Non riesco nemmeno a esprimere il mio apprezzamento per mia madre e mio padre. La loro prima influenza nel portarmi fuori ha portato a un’ossessione per tutta la vita per tutto ciò che è all’aperto. Uscivamo molto quando ero bambino. Andavamo a fare escursioni, in bicicletta, in campeggio e in esplorazione. Ora guardo indietro e mi rendo conto di quanto sia stato importante questo tempo che ho passato fuori per tutta la mia vita. I miei genitori mi hanno spiegato l’importanza dei boschi, dei laghi e dei ruscelli. Ho amato ogni minuto trascorso fuori con i miei genitori e ci ha avvicinato davvero. Alcuni dei nostri migliori ricordi di famiglia si svolgono in un lontano campeggio boscoso, sotto la pioggia battente, nel caldo torrido o in un vasto campo di battaglia storico.

Delle tante cose che facevamo fuori, solo una manciata di volte ricordo di pescare. Ho davvero bei ricordi di quei tempi in acqua con mio padre. Era un pescatore piuttosto attivo prima che arrivassero noi ragazzi; aveva alcune canne da spinning e una vecchia cassetta degli attrezzi piena di (per un bambino di 6 anni) i giocattoli più belli, più brillanti, più affilati e dall’aspetto più pericoloso dell’universo. Questa scatola era piena di esche grandi e piccole, alcune avevano la forma di un pesce (esche da traina galleggianti e affondanti), con cucchiai, alcuni popper e un mucchio di vecchi ami e altre attrezzature che adoravo.

Sarò onesto. Ho perso il contatto con la pesca durante la mia adolescenza. È un momento imbarazzante per i bambini e i loro genitori. So che un po’ di tempo trascorso insieme in famiglia sulla riva di un fiume ci avrebbe potuto avvicinare durante alcuni di quegli anni difficili. Ora sono un professionista di 26 anni con una profonda passione per tutte le cose all’aperto. Quest’anno ho deciso di cimentarmi nella pesca.

Voglio imparare, capire e raccogliere informazioni. Voglio visitare diversi corsi d’acqua, laghi, fiumi e oceani. Voglio conoscere i pesci, il loro habitat e le loro abitudini alimentari. Voglio divertirmi a pescare con gli amici e la famiglia. Voglio incontrare altri pescatori che possono darmi antichi consigli che il padre del loro padre ha tramandato loro in modo che io possa continuare questa antica eredità. Spero di poter educare alcuni giovani lungo la strada su tutte le mie esperienze sull’acqua e nella foresta. Un giorno, se avrò dei bambini, posso stare tranquillo sapendo che li farò marciare nei boschi e spero che si godano i panorami, i suoni e l’odore degli alberi e dei corsi d’acqua tanto quanto me. Voglio che si rilassino, si divertano e magari imparino qualcosa.


Stefania Vatalaro

Stefania Vatalaro

Stephanie Vatalaro è vicepresidente delle comunicazioni per la Recreational Boating & Fishing Foundation e le sue campagne Take Me Fishing e Vamos A Pescar, dove lavora per reclutare nuovi arrivati ​​alla pesca ricreativa e alla nautica e aumentare la consapevolezza della conservazione acquatica. Stephanie è cresciuta nelle Florida Keys come figlia di una guida alla pesca di appartamenti. Al di fuori del lavoro, puoi trovarla a pescare e andare in barca con la sua famiglia sul fiume Potomac nel Northern Neck of Virginia.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *