È difficile battere un porto turistico in estate

Durante l’inverno, io e un amico abbiamo cercato di superarci a vicenda con il tempo. È stato un perfetto avanti e indietro perché di lunedì abbiamo avuto un piede di neve, martedì ha avuto un piede di neve e mercoledì ho avuto un piede di neve. È stata una corsa al ribasso e ad aprile avresti potuto infilarci una forchetta, avevamo finito.

Durante uno di quei discorsi ci siamo ricordati dei porti turistici in estate e di come siano imbattibili. Abbiamo parlato di barche che hanno fatto un tuffo e poi hanno riempito gli scontrini. Abbiamo parlato dei pesci che si spostano nei porti e delle barche che si dirigono verso il primo boccone leggero. C’erano tornei di pesca in cui il vincitore prendeva tutto, e derby di pesca per bambini in cui c’era più attenzione all’apprendimento che al premio.

Il pro shop, il negozio di attrezzatura e il distributore di benzina erano come una panetteria dopo la chiesa la domenica. La gente nei negozi stava raccogliendo oggetti dell’ultimo minuto per una giornata sull’acqua e le chiacchiere al molo del gas riguardavano la pesca, i tubi, il nuoto e il granchio. Ho parlato con un’amica che è salpata da un porto stamattina e mi ha promesso che avrebbe mangiato dei granchi blu per cena. La terrò stretta così come sono sicuro che lo farai anche tu.

Il nostro porto turistico locale offre balli in piazza ogni mercoledì sera, gratuitamente. A circa 50 metri di distanza, appena oltre il varo della barca e gli scivoli, c’è una capanna di vongole e un chiosco di gelati. Quindi pensaci: dove puoi andare in barca, ballare, cenare e prendere un gelato e non viaggiare per più di 50 metri? Un porto turistico, ecco dove.

non mentirò. Il sabato sera io e mia moglie prenderemo una pizza e ci siederemo vicino alla rampa della barca. Sono più divertenti di una commedia al drive-in. E alla fine, dopo che tutti i fischi e le urla si sono placati, un navigatore più esperto tirerà da parte il principiante e gli insegnerà cosa fare la prossima volta. Non c’è malizia. I porticcioli sono divertenti.

L’estate è appena iniziata, quindi assicurati di mettere la tua barca in acqua. E se non possiedi una barca, vai in un porto turistico e noleggiane una. I porticcioli sono il luogo dove puoi portare la tua barca in acqua e trascorrere un’estate da ricordare. Ma non credermi sulla parola. Dirigiti verso l’acqua e guarda di persona.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *