Gli impianti di pesca al salmone per i fiumi sono buoni per altre specie?

Gli impianti di pesca al salmone per i fiumi sono buoni per la cattura di altre specie? Quella domanda è arrivata da un pescatore che si è trasferito da uno stato settentrionale a uno meridionale e si è chiesto se ci fosse qualche altra applicazione per l’attrezzatura che ha usato per catturare salmoni di fiume e steelhead, che non esistono nelle acque più calde degli stati meridionali.

La risposta è un sì qualificato, che forse è davvero forse.

La prima cosa da sapere sugli impianti di pesca al salmone per i fiumi è che, per la maggior parte, stiamo parlando di impianti di pesca d’acqua dolce usati per fare presentazioni profonde. Profondo non significa necessariamente a una grande profondità, ma significa fare una presentazione sopra o molto vicino al fondale, che sia in 4 piedi di acqua o 12. Questo perché il salmone, così come lo steelhead, abbraccia il fondo scorrendo acqua, spesso in lunghe percorrenze o piscine. L’acqua del fiume scorre a velocità variabili, quindi è necessaria una certa quantità di peso per mantenere la tua offerta dove si trovano i pesci poiché l’offerta si muove con il flusso, ma non si muove molto più lentamente o più velocemente di quel flusso. Il peso di quel peso varia con la profondità e la velocità attuale.

È necessario sottolinearlo perché bisogna sempre tenere a mente che bisogna mettere le proprie offerte davanti al salmone (e allo steelhead) per avere qualche possibilità di catturarlo. Nei fiumi non inseguono la preda, come potrebbero fare altre specie. Se la tua offerta non va alla deriva proprio davanti a loro, muovendosi verso di loro con la corrente e un ritmo naturale, la ignorano.

Quindi, gli impianti di pesca al salmone per i fiumi includono una varietà di disposizioni per esche-pesi esche progettate per la deriva e per la pesca mentre si è ancorati. La traina è possibile anche con rig leggermente diversi, sebbene ciò avvenga generalmente in acque molto più profonde, come all’estremità inferiore dei fiumi e nei laghi o nelle acque costiere.

Molti di questi impianti di pesca al salmone presentano la lenza principale attaccata a un braccio di una girella a tre vie, con una lenza corta su uno dei bracci girevoli che porta a un peso e un capo che si estende dal terzo braccio girevole che porta a un esca o ad un amo con qualche tipo di esca su di esso. Alcuni di questi rig presentano la lenza principale attaccata a una girella a botte, con una mina fissata all’altra estremità della girella e un capo che si estende a una mosca leggera o un’esca con uncino (come un uovo di salmone). Gli stili di zavorra sono progettati per facilitare la deriva su fondali rocciosi (incisi) e per ridurre al minimo i blocchi, a condizione che venga utilizzato un peso di dimensioni adeguate.

Come accennato, gli impianti di pesca al salmone per i fiumi sono dispositivi di pesca d’acqua dolce. Ma questi sono certamente adattabili ai fiumi e alle baie costiere dove c’è flusso di marea e la presenza di specie che vivono sul fondo come passera, tamburo, macchia, ombrina e altre, e talvolta specie itineranti come la spigola e il pesce azzurro. Ciò che cambia è la quantità di peso utilizzato (a causa della maggiore corrente e maggiore profondità) per andare in profondità e il tipo di esca o esca utilizzata (a causa della preferenza delle specie locali). La pesca alla deriva e la pesca con la barca ancorata con esche posizionate sul fondo o appena fuori dal fondo sono comuni in acqua salata, quindi con alcune modifiche, sono adatti i terminali per salmone.

In acqua dolce, alcuni fiumi si prestano a presentazioni simili quando si pescano determinate specie. I pesci gatto sono principalmente orientati sul fondo e sono la cava numero uno, ma sono possibili anche la spigola e il glaucoma senza sbocco sul mare. Tutti e tre questi esistono nei fiumi più grandi e in alcuni sequestri e vengono comunemente impiegati impianti di pesca d’acqua dolce.

Anche in questo caso, le dimensioni del peso e lo stile possono cambiare (a seconda della profondità e se ti trovi in ​​un lago o in un fiume), così come l’esca utilizzata, specialmente per il pesce gatto. Anche qui si pratica il drifting, solitamente con corrente o vento e magari aiutati da un motore elettrico, così come l’ancoraggio, soprattutto nei laghi, rendendo adatta una variante dei salmon rig.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *