I 10 migliori consigli per riporre la tua attrezzatura da pesca

A meno che tu non abbia la fortuna di vivere in una zona che offre pesca tutto l’anno, molti di noi si trovano di fronte alla prospettiva di conservare la nostra attrezzatura fino alla prossima stagione. L’altro giorno ho detto ai miei figli che se si prendono cura della loro attrezzatura, la loro attrezzatura si prenderà cura di loro. So di non aver inventato quella linea da solo. Probabilmente l’ho sentito da mio padre o da alcuni degli uomini che mi hanno insegnato la pesca. Sebbene vi sia una quantità infinita di riparazioni e sostituzioni, ecco un elenco di alcune attività importanti da non perdere.

  • Per le canne, controllare le guide e gli avvolgimenti. Se una guida presenta graffi, scalfitture o scanalature, sostituirla. Se gli avvolgimenti della guida sono allentati o esposti, riavvolgere con alcuni giri di filo di avvolgimento e un po’ di vernice per aste.

  • Smonta le bobine per pulire, ungere e oliare. Inoltre, pulire e oliare le impugnature del mulinello e la bulloneria del mulinello. Lubrificare tutte le parti mobili in modo che non si congelino a causa della corrosione.

  • Esamina i ganci delle tue esche e sostituiscili o affilali.



  • Esaminare il monofilamento e le linee intrecciate per usura e sostituirle se necessario.

  • Quando riorganizzi la tua cassetta degli attrezzi, assicurati di sostituire tutte le esche calde, gli strumenti necessari (come pinze o levigatrici per ganci) e l’attrezzatura terminale.

  • Se decidi di rimuovere completamente la coda di topo da un mulinello, attendi di essere più vicino alla prossima stagione per riavvolgere nuovamente. La coda di topo ha memoria e la coda di topo viziosa è più difficile da lanciare. La maggior parte delle linee di topo può essere pulita con detersivo per piatti.

  • Conserva le tue canne usando i manicotti delle canne per evitare che punte e mozziconi non combacino.

  • Conserva le tue canne verticalmente per mantenere gli spazi vuoti ed evitare una curva.

  • Tenere le bacchette a temperatura ambiente. Conservarli in un luogo caldo può indebolirli.

  • Controlla i tuoi trampolieri per eventuali perdite. La maggior parte delle perdite è facile da trovare, ma le perdite stenopeiche sono nella migliore delle ipotesi difficili. Un modo per trovare una perdita stenopeica è andare in un luogo buio, accendere una torcia e mettere la torcia all’interno dei tuoi trampolieri. La luce uscirà dal foro stenopeico. Cerchia il foro con una penna e toppa con eventuali adesivi impermeabili. Lascia asciugare e appendi i trampolieri in un luogo fresco e asciutto.

  • Tom Keer

    Tom Keer

    Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

    Leave a Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *