I corvi superano i primati nel nuovo studio di logica

I corvi sono le potenze cognitive del regno animale. Innumerevoli studi hanno dedicato anni di ricerca ai molti modi in cui i corvi dimostrano sia capacità di risoluzione dei problemi che di apprendimento. Dal riconoscere i volti umani e ricordare le persone che hanno fatto loro un torto, alla modellazione di strumenti piegando fili, alla risoluzione di enigmi con più passaggi, pochi animali possono affermare di eguagliare l’intelletto del corvo. Gli esseri umani, ovviamente, sono i veri cervelli del regno animale e come tali tendiamo a confrontare l’intelligenza animale con la nostra. Gli animali con stretti rapporti con gli umani, come i nostri simili grandi scimmie, tendono a superare gli altri animali quando si tratta di test di abilità cognitive.

Articolo correlato: Perché i corvi sono così intelligenti?

Un nuovo studio potrebbe sfidare questo. In un recente studio dell’Università di Tubinga, i ricercatori hanno scoperto che i corvi potrebbero essere in grado di cogliere il concetto di ricorsione. La ricorsione si riferisce al concetto di strutture significative incorporate all’interno di altre strutture. La ricorsione è un concetto importante che ci consente di analizzare la grammatica ed eseguire una serie di compiti cognitivi. Frasi come “il topo che il gatto ha inseguito correva” non avrebbero senso senza la comprensione che “il gatto inseguito” è incorporato in “il topo correva”.

Nel corso dello studio, che era simile a uno studio del 2020 che misurava questo tipo di pensiero nei bambini umani e nei primati, ai corvi sono stati presentati una serie di simboli tra parentesi. Ai corvi è stato insegnato a selezionare le parentesi in ordine e man mano che la serie diventava più lunga e complessa, i corvi hanno continuato a dimostrare la capacità di farlo nell’ordine corretto. Quindi, in uno schema come “{ [ ( ) ] } “i corvi potrebbero scegliere in modo affidabile prima le parentesi centrali e farsi strada verso l’esterno. Quando posti con gli stessi tipi di sequenze, i primati richiedevano un addestramento aggiuntivo per eguagliare le capacità dei bambini umani. I corvi, tuttavia, sceglievano i simboli corretti più o meno allo stesso ritmo dei bambini umani senza ulteriore formazione. Ciò dimostra potenzialmente un’area in cui la funzione cognitiva di un corvo è dimostrabilmente più forte di un primate non umano.

Questo è significativo. La logica ricorsiva è una funzione essenziale del linguaggio e della comunicazione così come del calcolo. Con una comprensione inaspettatamente forte della ricorsione, i corvi possono avere abilità comunicative molto più complesse di quanto si pensasse in precedenza.

Lo studio ha alcuni scettici che dubitano dei suoi risultati. Alcuni scienziati hanno sottolineato che le condizioni di laboratorio si prestano all’apprendimento associativo e che i corvi potrebbero aver escogitato le risposte senza afferrare i concetti coinvolti. Questo è plausibile, ma non spiega completamente perché i corvi avrebbero prestazioni migliori dei primati. In ogni caso, questo studio dimostra che abbiamo solo scalfito la superficie del cervello degli uccelli e abbiamo ancora molto da imparare riguardo a ciò che questi incredibili animali possono fare.

Articolo popolare: Simbolismo e significato del corvo (+Totem, spirito e presagi)

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *