I gatti domestici uccidono 7 milioni di uccelli in Colombia ogni anno, secondo uno studio primo nel suo genere

I gatti uccidono un numero impressionante di uccelli ogni anno in Colombia, secondo uno studio recente che tenta di quantificare la minaccia dei gatti per l’avifauna del paese. Gli autori hanno stimato che i gatti uccidono da 3 a 12 milioni di uccelli in Colombia ogni anno, con una stima media di 7 milioni. Sono all’incirca tanti uccelli quante sono le persone che vivono nello stato dell’Arizona.

“Questo è uno studio davvero interessante e, per quanto ne so, il primo del suo genere nelle Americhe al di fuori degli Stati Uniti e del Canada”, ha affermato Grant Sizemore, Direttore del Programma Specie Invasive della ABC. Uno studio del 2013 ha rilevato che negli Stati Uniti i gatti all’aperto uccidono circa 2,4 miliardi di uccelli all’anno.

Per supporre il numero di morti di uccelli causate dai gatti in Colombia, i ricercatori hanno perlustrato studi precedenti che stimavano il numero di gatti selvatici e di proprietà nel paese e hanno intervistato i proprietari di gatti all’aperto in merito al tipo e alla quantità di prede che i loro animali domestici hanno portato a casa. Poiché il numero di gatti selvatici nel paese è incerto e poiché i proprietari probabilmente vedono solo una frazione della preda catturata dai loro gatti all’aperto, i ricercatori hanno dovuto mantenere la loro stima ampia.

Antpitta dalla faccia a mezzaluna, copyright Pablo Florez, dalle gallerie di surfbirds

Nonostante questa incertezza, gli autori sono fiduciosi che i gatti uccidano almeno 3 milioni di uccelli nel paese ogni anno. Hanno stimato che un valore vicino all’intervallo superiore di 12 milioni fosse più probabile, tuttavia, a causa della crescente proprietà di gatti nel paese e della probabilità che molti gatti selvatici siano dispersi.

La Colombia ospita più specie di uccelli di qualsiasi altro paese al mondo, con circa 1.979 specie, 84 delle quali non si trovano da nessun’altra parte sulla Terra. Questo studio potrebbe svolgere un ruolo prezioso nello stimolare ricerche più approfondite e sforzi di conservazione per gestione dei gatti in libertàsecondo gli autori. Riconoscendo gatti come una minacciae lo sviluppo di una strategia per gestirli, potrebbe essere particolarmente importante per le specie endemiche colombiane. Per ora, gli ambientalisti del paese sono costretti a fare affidamento su resoconti aneddotici per valutare i pericoli che rappresentano i gatti.

Secondo Eliana Fierro-Calderon, International Conservation Project Officer della ABC, gli ambientalisti hanno visto gatti in libertà vicino all’habitat delle specie in pericolo di estinzione Antioquia cardellino. Questo uccellino era riscoperto nel 2018 ed è rappresentato da poco più di 100 individui, il che lo rende particolarmente vulnerabile a un predatore così mortale. Senza numeri concreti, tuttavia, è difficile convincere le persone a prendere sul serio i gatti come una minaccia allo stesso livello della perdita dell’habitat o del cambiamento climatico.

“Parlare di [the threat of free-roaming cats] in Colombia è quasi un tabù”, ha detto Fierro-Calderon. “Spero che questo documento e la pubblicità che lo circonda aiutino ad aprire una conversazione su questo argomento e su come affrontarlo”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *