Il miglior bass boat: il kayak?

Il kayak è un’imbarcazione d’acqua estremamente popolare. È leggero, silenzioso, stabile e consente l’accesso all’acqua che molti altri pescherecci potrebbero non essere in grado di raggiungere. Sebbene non siano ancora ammessi nei tornei Bassmaster, diversi pescatori d’élite come Hank Parker e Mike Iaconelli ora si divertono a usare un kayak per inseguire il loro amato bass solo per divertimento.

Esistono tre metodi di propulsione per i kayak

1. Pagaia. Con una pagaia su ciascuna estremità di un singolo palo, la pagaia del kayak ti consente di alternare i colpi su ciascun lato a ritmo senza dover cambiare mano come con la pagaia della canoa. Queste sono le versioni più leggere (30-40 libbre) e quindi sono più facili da trasportare (trasportare). Sono veloci ma i modelli più lunghi possono essere un po’ ingombranti da girare.

2. Smerciare. Questo aggiornamento ti consente di usare i muscoli delle gambe proprio come andare in bicicletta. Questo ti libera le mani per lanciare le tue esche per basso preferite. Sebbene più pesanti, questi modelli sono più veloci e di solito sono dotati di un timone per un migliore controllo della virata.

3. Motore elettrico per pesca alla traina. Ci sono configurazioni fai-da-te che utilizzano una cassa del latte, un 2×4 e morsetti a C per tenere un motore da traina standard su un lato. Oppure, se hai i mezzi, versioni deluxe con un’unità di propulsione incorporata alloggiata al centro della moto d’acqua. Ancora più veloci, queste versioni sono anche le più pesanti. A 130 libbre o giù di lì, i pescatori di spigole ora hanno bisogno di un piccolo rimorchio per accedere all’acqua.

Assicurati di controllare le normative sui pescherecci del tuo stato. La registrazione per diversi corsi d’acqua può dipendere da fattori quali la lunghezza e se viene utilizzato un motore per pesca alla traina. Una volta adeguatamente etichettato, il kayak può metterti in acqua che nessun bass boat ha visto, e più silenziosamente.


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *