Il portello potrebbe essere aperto.

“Questa è una grande zanzara!” disse un ragazzo in mezzo alla folla.

Tuttavia, il mio animale domestico per un breve momento è stato un’innocua effimera, attratta dalle luci del gioco dei miei figli. Al fiume quel giorno c’era anche un “portello” (un’apparizione periodica di insetti, spesso in gran numero) di un’altra specie molto più piccola.

La scorsa settimana, le mie solite tattiche di spigola del fiume sono state accolte con risultati tutt’altro che entusiastici. Ho attribuito la mia mancanza di successo al basso livello del fiume e alle enormi quantità di avannotti nelle secche. Tuttavia, anche le schiuse periodiche di effimere e simili possono influenzare il morso.

Un portello di effimere sul fiume Mississippi durante la stagione Bassmaster Elite 2012 ha notevolmente influenzato l’attività di Smallmouth e frustrato i pescatori. Bill Lowen avrebbe detto: “Avrei dato una banconota da cento dollari per una esca (esca) oggi”. E Brent Chapman è rimasto così colpito dall’intensità dell’alimentazione che durante la stagione 2013 si è fatto realizzare una speciale canna da mosca per accompagnarlo.

I pescatori a mosca prestano particolare attenzione ai portelli e quindi “abbinano” la loro selezione di mosche di conseguenza per la trota. Usano termini come “duns”, “drakes”, “sulfurs”, “ninfe”, “spinners” e “subimagos”, riferendosi non solo a specie diverse, ma anche a diverse fasi della vita di questi insetti mentre si schiudono e progrediscono attraverso la colonna d’acqua, fornendo un buffet di trote.

Per i pescatori di spigole, questa massiccia attività periodica degli insetti può rendere i pesci molto esigenti. Se non riesci a trovare una corrispondenza abbastanza vicina per tentare il pesce che si nutre di insetti, potresti avere successo concentrandoti sugli altri pesci attratti dalla festa. Sunfish, pesciolini e cavedani possono nutrirsi di questi insetti in tutte le fasi della colonna d’acqua, ma il vortice e lo schiocco della superficie la sera non passeranno inosservati ai predatori più grandi come il pesce gatto, la spigola, il luccio e il muskie.

Un tratteggio può durare solo pochi giorni o poche ore. Quando sarà finita, i pesci dovrebbero riprendere le normali abitudini alimentari, quindi oggi vado di nuovo al fiume per vedere cos’altro posso imparare oltre a un “subimago” che non è un hoagie italiano.


Potrebbe piacerti anche

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *