Informazioni sulla guida alle esche d’acqua dolce

C’è una vasta, spesso schiacciante selezione di scelte di esche sul mercato. Una guida alle esche d’acqua dolce cercherà di spiegare quali esche scegliere e perché. Un buon modo per selezionare le esche d’acqua dolce è fare qualche ricerca e iniziare a porre le domande giuste. Ecco alcuni esempi.

Qual è la tua specie bersaglio?

Un formato comune di guida alle esche d’acqua dolce consiste nel raggruppare le esche per specie, come spigole, glaucomi o trote. Sebbene ci sia qualche crossover di esche, per la maggior parte, le migliori esche per trota non saranno le migliori esche per il basso e viceversa.

Dove stai pescando?

Lago, fiume o stagno? Ciò può influenzare le dimensioni, l’azione o la profondità che le esche d’acqua dolce potrebbero dover raggiungere. È roccioso o erbaceo? Questo può influenzare se la tua esca ha un singolo o un set di ancorette. Quanta pressione di pesca o traffico di barche c’è su quest’acqua? I pescatori potrebbero dover prendere in considerazione esche che sono più nella categoria “finezza”, come i drop shot rig.

Quali sono le condizioni?

Gran parte dell’apprendimento dei pesci d’acqua dolce consiste nel riconoscere e adattarsi all’acqua e alle condizioni meteorologiche che cambiano continuamente. Se il fiume è torbido a causa di un recente evento di pioggia, la visuale dei pesci è oscurata, quindi i pescatori potrebbero aver bisogno di esche con più vibrazioni (es. spinnerbait) o ​​addirittura suoni (sonagli). Se la vegetazione è fitta, potresti dover prendere in considerazione impianti di perforazione senza erbacce di plastica morbida o esche topwater. Le giornate ventose sembrano spesso attivare l’attività dei pesci in prossimità della superficie; giornate calme e luminose possono richiedere una presentazione dell’esca più profonda.

Quando vai a pescare?

Alcune esche da pesca d’acqua dolce possono funzionare tutto l’anno, ma sembra esserci un cambiamento stagionale per i tipi di esche. Ad esempio, il morso tende ad essere più correlato alla “reazione” nei mesi più freddi rispetto ai mesi più caldi, quando i pesci si nutrono attivamente. Jerkbaits con lunghe pause, crankbait lipless o cucchiai svolazzanti possono ottenere reazioni da pesci pigri e freddi, ma devono quasi incrociarli proprio davanti. Tuttavia, nei mesi più caldi, molte plastiche morbide funzioneranno se lasciate cadere sul fondo e non verranno nemmeno spostate perché i pesci cercano attivamente la preda.

Una guida alle esche d’acqua dolce dovrebbe aiutare a spiegare alcuni dei “perché” per la selezione delle esche, ma gran parte della selezione delle esche deriva dall’esperienza. Anche le preferenze personali giocano un ruolo, poiché molti pescatori alla fine imparano che semplicemente si divertono a catturare di più il pesce con un tipo specifico di esca. Spesso, quando rinnovi la licenza di pesca, un opuscolo sui regolamenti di pesca fornisce input o restrizioni sull’esca.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *