Joyce Clement: Gli uccelli punteggiano i giorni

BirdNote®

Joyce Clement: Gli uccelli punteggiano i giorni

Scritto da Mark Bramhill

Mark Bramhill: Questo è BirdNote.

È il mese nazionale della poesia negli Stati Uniti e celebriamo condividendo alcuni lavori relativi agli uccelli di poeti contemporanei. Joyce Clement scrive haiku, una forma tradizionale giapponese. Spesso pensato come avere tre versi con 5-7-5 sillabe, molti haiku inglesi non seguono rigorosamente questo schema. Ci sono molti tratti comuni nell’haiku – spesso riguardano la natura, un momento nel tempo, fanno riferimento a una stagione – ma tutte le buone regole sono fatte per essere infrante. La parte essenziale di Joyce:

Joyce Clement: È una poesia di un respiro che di solito si compone di due parti: un frammento e una frase. E queste due parti sono giustapposte l’una accanto all’altra e formano una sorta di relazione.

Mark Bramhill: In questa sequenza di haiku, Joyce giustappone segni di punteggiatura con immagini di uccelli, attingendo al loro aspetto simile, così come al significato e alla funzione. Ascolta come funzionano insieme:

Gli uccelli punteggiano i giorni

apostrofo
il picchio muratore si inserisce
tra alimentatore e palo

punto e virgola
due germani reali alla deriva
uno schiaccia per una lumaca

ellissi
una colomba in lutto
si alza

asterisco
cattura un vireo dagli occhi rossi
la gru vola a mezz’aria

virgola
una piuma
bob tra le onde

punto esclamativo
scricciolo sulla ringhiera
se ne accorge

colon
gli smerghi remano verso
vortice di trota mattutina

precipitano
al tramonto un’oca selvatica
dirigendosi verso est

punto interrogativo
la lunghezza del silenzio
dopo una telefonata

periodo
un uovo blu per tutta l’estate
ora andato

Mark Bramhill: In ogni haiku della sequenza, puoi vedere i diversi tipi di relazioni tra uccello e punteggiatura. Joyce è stato inizialmente ispirato dalla piuma d’oca che ondeggia nell’acqua: la sua forma come una virgola, che si muove ad archi, con una qualità ripetitiva e simile a un elenco nel suo movimento. O nell’haiku sul lunatico…

Joyce Clement: Si tratta di fare domande. hai un punto interrogativo e poi quel silenzio di cui parla crea una domanda, ci sarà una risposta? Favorisce un senso di solitudine. Che, sai, il richiamo del pazzo evoca spesso, giusto?

Mark Bramhill: O per i merganser, è stato ispirato dai suoi ricordi di averli visti in estate negli Adirondacks.

Joyce Clement: E sai, c’era uno smergo che remava seguito da, non lo so, sai, sembrano cento pulcini, ma sai, 10 pulcini, tutti di fila, come fanno loro. È abbastanza divertente. Ma questo è ciò che mi ha fatto pensare ai due punti, perché i due punti indicano che cosa seguire sarà un elenco, giusto? Quindi c’era la donna smergo, seguita dalla lista! Che erano tutti questi altri, sai, piccoli, uh, smerghi che seguivano. Quindi doveva essere merganser!

Mark Bramhill: Puoi continuare a celebrare il Mese della poesia con scritti più meravigliosi sul nostro sito Web, BirdNote.org. Sono Mark Bramhill.

###

Produttore senior: John Kessler
Direttore dei contenuti: Allison Wilson
Produttore: Mark Bramhill
Produttore amministratore: Conor Gearin
Suoni di uccelli forniti da The Macaulay Library of Natural Sounds presso il Cornell Lab of Ornithology, Ithaca, New York. Picchio muratore dal petto bianco ML 176168 registrato da G. Keller, Mourning Dove ML 125320641 registrato da J. McGowan e Common Loon ML 381016291 registrato da D. MacNeal.
Il tema di BirdNote è stato composto e interpretato da Nancy Rumbel e John Kessler.
© 2022 BirdNote aprile 2022
Narratore: Mark Bramhill

ID# poesia-03-2022-04-29 poesia-03

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *