La corsa autunnale

L’autunno è un periodo speciale dell’anno. Abbiamo superato il clima nebbioso, caldo e umido, e ora possiamo goderci giornate calde seguite da notti fresche e colori brillanti per rinfrescare il nostro spirito. È anche un momento speciale per i pesci migratori e la selvaggina che si dirigono a sud verso i loro terreni di svernamento ben al di sotto della linea Mason-Dixon. Una delle mie specie preferite da seguire è la spigola striata e la corsa autunnale è un fenomeno di pesca costiera da quasi un secolo.

Cerchiamo tutti di capire dove fossero i bassi a strisce, quindi sappiamo dove saranno. Studiamo il vento e le maree e quando colpiamo il placcaggio e le caffetterie parliamo di chi ha catturato la spigola, su cosa li ha catturati e dove li ha catturati. Vogliamo conoscere le dimensioni, i numeri, se i pesci svolazzavano nei grandi banchi o se passavano dribbling. Lasciamo appunti sui cruscotti dei veicoli dei nostri amici non perché non abbiamo la comunicazione elettronica. Semplicemente non lo usiamo molto durante la Fall Run. Mai fatto prima, non ha senso iniziare. E non c’è niente come leggere una nota sulle condizioni di pesca scritta su un sacchetto di carta marrone trovato sotto il tergicristallo per legarti al passato.

Quando la temperatura dell’acqua diminuisce e la luce del sole diminuisce, la spigola striata si sposta dal New Hampshire e dal Maine lungo la costa. Alcuni di loro si agganciano all’interno del Massachusetts e corrono lungo la North Shore, oltre Boston, lungo la South Shore e attraverso il Canale. Altri seguono la corrente del Labrador da Plum Island a Cape Cod e percorrono le spiagge esterne. Se hai la possibilità di catturarli mentre fanno il loro viaggio, ecco i miei consigli per esche ed esche:

  1. Pesce anguille vive. Le anguille vive hanno storicamente messo in spiaggia alcuni dei più grandi spigole della stagione. Live line ’em o usa un rig a tre vie di notte.

  2. Tira le spine. L’azione dell’acqua dall’alto può essere calda, quindi lancia bottoni automatici, pesce ago o cursori quando vedi grandi banchi di pesci che si rompono. Lavora con i datteri e i subacquei negli squarci, nelle buche oceaniche e in acque più profonde.

  3. Includere una varietà di dimensioni nella selezione di plug and bait. L’esca per adulti e giovani si sta muovendo in questo periodo dell’anno, quindi non dimenticare i piccoli tappi o le esche. Quando i bassi si concentrano sull’esca piccola, ne catturerai di più se corrispondi alle loro dimensioni.

  4. Esche diverse, esche diverse. Più baitfish significa che avrai bisogno di più colori e sagome nella tua selezione di esche. Dato che nell’acqua troverai menhaden, bunker di arachidi, silverside, cicerelli, butterfish, cefalo e sgombro ti serviranno alcuni popper Gibbs e Cotton Cordell in colori simili, alcuni darters Yozuri (il mio preferito è marrone su argento), alcuni stickbait Rebel più piccoli (non dimenticare anche quelli snodati) e una varietà di dimensioni di plastica morbida.

  5. Preparati per il tempo. Questo periodo dell’anno è una combinazione di estate indiana e stagione degli uragani, il che significa che una settimana sarà calda e umida come agosto mentre la prossima settimana sarà fredda, umida e piovosa. Assicurati di mettere in valigia i tuoi stivali, il pile e l’attrezzatura per la pioggia, nonché le tue magliette e pantaloncini.

  6. C’è un cameratismo senza precedenti durante la corsa autunnale. Sicuramente c’è una competizione amichevole. Siamo molto simili ai bambini che parlano di ERA e RBI. E con un brivido nell’aria notturna e il sapore di un pesce non c’è nessun altro posto in cui preferirei essere.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *