La più grande colonia di falchi di Eleonora al mondo a rischio per i nuovi parchi eolici

Esperti di 13 paesi dichiarano la loro preoccupazione per la prevista installazione di parchi eolici in una delle più grandi colonie mondiali del falco della regina.

In una lettera congiunta, resa pubblica, 27 massimi esperti di studio e conservazione del Falco della regina provenienti da 13 paesi, dichiarano la loro seria preoccupazione per la prevista installazione di sei centrali eoliche (parco eolico da 58 turbine e potenza installata di 300 MW) sul monte Kochylas nella parte sud dell’isola greca di Skyros.

I 27 scienziati e ambientalisti, in rappresentanza di istituzioni accademiche e organizzazioni di conservazione di fama internazionale, ritengono che l’attuazione del progetto del parco eolico sia dannosa per la conservazione della colonia locale del falco della regina, nonché incompatibile con lo status dell’area come NATURA 2000 sito (Special Conservation Area), designato come tale per la sua importanza per il falco della regina.

Kochylas è noto per ospitare una delle più grandi colonie di falchi della regina nel mondo e, quindi, la Grecia ha la responsabilità nei confronti del resto del mondo di preservare e proteggere l’emblematico falco del Mediterraneo. Tuttavia, gli esperti sottolineano il fatto che la pianificazione proposta si trova proprio nel cuore del principale campo di foraggiamento della specie e molto vicino ai luoghi di riproduzione.

Eleonora’s Falcon, copyright Glyn Sellors, dalle gallerie di surfbirds

Finora, i destinatari della lettera congiunta includono il Ministero dell’Ambiente greco (ad esempio l’ente responsabile del rilascio di un permesso per questo progetto), la DG Ambiente dell’UE e CINEA, l’agenzia che sovrintende all’attuazione dei programmi che supportano gli obiettivi di il Green Deal dell’UE, compresi i programmi LIFE. Negli ultimi 15 anni, a Skyros sono stati implementati un totale di 3 programmi LIFE, tutti finalizzati alla conservazione della biodiversità e delle specie emblematiche dell’isola, con l’ultimo dei tre (LIFE ElClima sull’adattamento del falco della regina al clima cambiamento) ricevendo quest’anno il Premio Natura 2000 nella categoria “Conservazione del territorio”.

L’innegabile prestigio scientifico dei 27 esperti che co-firmano la lettera, unitamente alla nota documentatissima di HOS/BirdLife Grecia sull’incompatibilità dell’impianto previsto, sottoposta alla consultazione pubblica del progetto, non lasciano alcuna scelta alle autorità competenti autorità, ma di respingere questo piano una volta per tutte.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *