Opera d’arte di pesca

Probabilmente è vero che la maggior parte di noi ha qualche forma di opera d’arte legata alla pesca nelle nostre case. Da dipinti e incisioni a intagli e fotografie, l’elenco può essere piuttosto lungo. Ma a volte ci sono pezzi che spiccano, soprattutto perché gridano semplicemente alla pesca. Adornano le nostre case e chiunque si avvicini alla porta principale sa immediatamente di essere a casa di un pescatore.

Tutti ci aspettiamo opere d’arte per interni, e forse questo è uno dei motivi per cui trovo interessanti molte opere d’arte per esterni; è dove non me lo aspetto. È realizzato con materiali che resisteranno agli elementi. Dai duri Nor’easter alle calde giornate di agosto, l’arte all’aperto è come la maggior parte dei pescatori che conosco: dura.

Alcuni sono capolavori in ferro battuto che sembrano sempre più belli con l’età. Appendili al muro di un fienile o montali come una banderuola, e avrai bei ricordi semplicemente guidando fino a parcheggiare il tuo camion o guardando il cielo.

Sulla spiaggia ci sono artisti di grande talento che sono anche pescatori. Mentre corrono per le spiagge alla ricerca di spigole e pesci azzurri, raccoglieranno frammenti di legni, in particolare dopo una tempesta. Dopo aver raccolto un mucchio sostanzioso, si metteranno al lavoro per modellare creature dal mare che si presentano sotto forma di un pesce o di una stella marina. Per me la loro creatività è stimolante.

Dai un’occhiata a questo albero di Natale all’aperto fatto di vecchie pagaie. I manici sono stati tagliati a una varietà di lunghezze, con lame più larghe alla base e lame più strette nella parte superiore. Qualcuno ha avuto un’ottima idea per questo e l’accesso a molte vecchie pagaie!

L’arte della pesca può essere semplice come un modello ritagliato da un pezzo di compensato. Quando stai esaminando un pezzo di legno e i tuoi pensieri si rivolgono alla pesca, potresti trovare un robusto salmone dell’Atlantico. Questo veniva dal muro di un campo in Canada e il gioco di parole era ideale come il pesce.

Pesca. Non ne abbiamo mai abbastanza. Che ne dici di inviare alcuni dei tuoi pezzi preferiti di arte della pesca? Oppure pubblicalo sulla nostra pagina Facebook su www.Facebook.com/takemefishing.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *