Ottenere punte bloccate a parte

Quando il tempo si raffredda, noi pescatori iniziamo a pensare di smontare le canne che abbiamo assemblato dalla primavera. Mentre la maggior parte di noi pesca tutto l’anno, riduciamo comunque il numero di canne armate da molto a poche. E a volte, quando proviamo a smontare alcune delle nostre canne, scopriamo che sono bloccate.

Durante la stagione la punta e il calcio di una canna possono essere saldamente collegati tra loro. Ogni volta che riposiamo la punta sul sedere creiamo un forte legame. Aggiungi le temperature che cambiano e le sezioni possono essere molto difficili da separare. Tengo la maggior parte delle mie canne in perfetta forma, ma ogni anno ce ne sono una o due che si allontanano da me. La lotta che affronto cercando di separarli sembra per lo più come due gatti in una borsa, con un sacco di imprecazioni e parole di litigio che vengono gettate per buona misura. Ecco un paio di metodi collaudati che utilizzo per smontare la mia canna senza troppi sforzi. Speriamo che il tuo non sia affatto troppo difficile.

L’approccio a due mani. Chiedi al tuo amico di mettere una delle sue mani sulla punta e una delle sue mani sul sedere. Fai lo stesso, con le tue mani proprio accanto alle sue. Spingi la punta lontano dal calcio. Due mani sono meglio di una…

L’approccio dietro le spalle. Se sei solo, posiziona l’asta dietro la parte posteriore delle ginocchia. Una mano dovrebbe afferrare la sezione della punta appena oltre la ferrula femmina, l’altra appena oltre la ferrula maschio. Metti le braccia contro le ginocchia per una trazione solida. Tieni l’asta dritta e allarga lentamente le ginocchia. La forza aggiuntiva di solito porta a termine il lavoro.

Un sottile pezzo di gomma come quello usato per aprire i coperchi dei barattoli bloccati ti dà una presa salda. Oppure, usa una vecchia sezione della camera d’aria di una bicicletta. Le tue mani non scivoleranno ed eviterai di strappare le guide. E quando finalmente li dividi, assicurati di aggiungere un po’ di cera alle ferrule per il prossimo anno!


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *