Pesca sul ghiaccio

Stiamo finalmente uscendo lentamente da un inverno brutale. Secondo alcune stime ci sono ancora 15 pollici di ghiaccio su alcuni dei laghi della Pennsylvania. In effetti, i Mentored Youth Fishing Days della Pennsylvania del 22 marzo e del 5 aprile sono stati riprogrammati al 10 maggio per consentire il disgelo. Non so voi, ma io sono pronto per un po’ di pesca che prevede il lancio. Le recenti temperature leggermente più calde hanno aperto più acqua sui ruscelli e sui fiumi e i pescatori stanno ancora una volta esplorando le opportunità di pesca senza capanne.

Ma l’acqua rimane fredda. Non devo intorpidire la mia mano per saperlo con certezza; le formazioni di ghiaccio abbondano ancora. Ghiaccioli giganti si aggrappano alle scogliere rocciose. A volte, si formano forme divertenti sui rami sporgenti mentre i livelli dell’acqua oscillano durante la notte.

Alcune formazioni di ghiaccio sono più frustranti che divertenti. Quando sei sotto lo zero, evita di usare alcune delle superline multi-fibra come treccia o Fireline. Questi trattengono più acqua e possono portare a guide bloccate dal ghiaccio più rapidamente. Tuttavia, anche se stavo usando la lenza monofilamento durante la mia ultima battuta di pesca, dovevo comunque rompere il ghiaccio dalle guide ogni tre o quattro lanci.

Le guide per canne ghiacciate sono dure in linea. (Nessun gioco di parole.) Se senti resistenza a causa della glassa, il monofilamento che vuole già avvolgersi nell’acqua fredda, ora cerca di arricciarsi proprio come quel trucco quando raschia le forbici sui nastri dei pacchetti regalo. Ho sentito parlare di usare Chap Stick sulle guide per ridurre la formazione di ghiaccio. Rischio le labbra screpolate e la prossima volta proverò.

L’acqua potrebbe aprirsi, ma fai attenzione a non avventurarti sulle restanti piattaforme di ghiaccio. La sicurezza prima. Meglio solo stare alla larga. Sii un po’ più paziente. Pesca in un’altra zona. Forse sparirà in un’altra settimana o due.


Potrebbe piacerti anche

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *