Pescare in un Parco Nazionale

Di recente un amico mi ha chiesto se fossi mai andato a pescare in un parco nazionale. La mia risposta? Quasi tutti i giorni.

Il Cape Cod National Seashore, fondato dal defunto presidente John F. Kennedy, è nel mio cortile. È lungo 40 miglia e comprende 43.607 acri di spiagge sabbiose incontaminate, paludi e stagni. Sono 68 miglia quadrate di alcune delle migliori attività di pesca sulla costa orientale, con le notevoli città di pescatori di Chatham, Orleans, Eastham, Wellfleet, Truro e Provincetown in testa alla lista. Sono una meravigliosa testimonianza dello spazio aperto, dell’acqua pulita e delle attività all’aperto di cui tutti possiamo godere.

Le spiagge in quelle città sono nominate e se hai preso una rivista o letto un rapporto di pesca online per la zona le conosci già: Nauset, Coast Guard, Newcomb Hollow, Longnook, High Head e Race Point, tra gli altri . Se ne parla da decenni. E le uniche modifiche alle spiagge vengono dalla stessa Madre Natura.

Si potrebbe non pensare che un’area circondata dall’oceano offra una pesca d’acqua dolce di qualità, ma puoi trovarla anche qui. All’interno del Parco Nazionale ci sono 20 stagni di bollitore di dimensioni variabili da 2 a 100 acri e da 6 a 65 piedi di profondità. Alcuni degli stagni più profondi ospitano trote fario, arcobaleno e di fiume, mentre gli stagni meno profondi sono carichi di persico trota, persico piccolo, pesce persico giallo e bianco e pickerel.

Poiché queste spiagge e stagni sono protetti, sono anche naturali. Non troverete complessi condominiali ingombra lungo la riva. Troverai sabbia, boschi, acqua e pesci. I non pescatori lanciano palloni sulla spiaggia, mentre altri noleggiano kayak o tavole SUP e pagaia. Alcune spiagge sono aperte alla guida e i pescatori con 4×4 possono acquistare un permesso di oversand che offre l’opportunità di andare lontano dai sentieri battuti. È tutto nella ricerca di trovare i pesci.

I parchi nazionali sono istituiti per il nostro divertimento all’aria aperta, trova i risultati dei nostri migliori spot per la pesca e la nautica in famiglia. È confortante sapere che non verranno sviluppati e questo fatto da solo li rende degni di essere visitati. I parchi nazionali come quello che ho la fortuna di chiamare le mie acque domestiche sono un tesoro naturale. Se ne hai la possibilità, prova a visitarne uno quest’anno. Sarai felice di averlo fatto.


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *