Piantagione di alberi e trampolieri minacciati: una via da seguire

I trampolieri britannici in declino hanno ricevuto una spinta grazie a nuove “mappe di sensibilità” sviluppate dagli scienziati del British Trust for Ornithology (BTO) e pubblicate sul Journal for Nature Conservation.

I ricercatori hanno utilizzato i dati provenienti da una serie di fonti per mostrare dove le specie minacciate, tra cui il chiurlo e la pavoncella, sono più vulnerabili al cambiamento dell’habitat.

Queste informazioni sono state rese disponibili per informare sia la politica di pianificazione di alto livello che le decisioni prese a livello locale.

Gli ultimi anni hanno visto una quantità crescente di habitat aperti piantati con alberi come modo per mitigare il cambiamento climatico. Sebbene ciò possa fornire molti vantaggi ambientali, può anche avere un impatto negativo sugli habitat riproduttivi dei trampolieri che nidificano a terra. Gli autori sostengono che le aree importanti per le nostre popolazioni di trampolieri da riproduzione significative a livello internazionale devono essere prese in considerazione quando si prendono in considerazione le politiche che potrebbero influenzarle. Tuttavia, queste popolazioni sono monitorate su scala nazionale, quindi informazioni dettagliate sulla loro distribuzione non erano precedentemente disponibili per i responsabili politici.

Pavoncella, copyright Glyn Sellors, dalle gallerie surfbirds

Gli scienziati di BTO hanno affrontato il problema producendo mappe dell’abbondanza di trampolieri in tutta la Gran Bretagna con una risoluzione di 1 km. Questi hanno utilizzato i dati dell’Atlante degli uccelli 2007-2011 insieme a un’ampia gamma di set di dati ambientali per modellare l’abbondanza di 10 specie di trampolieri riproduttori. Queste previsioni sono state quindi verificate per la loro affidabilità utilizzando il BTO/RSPB/JNCC Breeding Bird Survey e altre fonti in corso. Questo è un ottimo esempio di utilizzo dei dati della scienza dei cittadini guidati da BTO per fornire risultati pratici che informano l’uso e la conservazione del territorio.

Le mappe sono disponibili gratuitamente all’indirizzo

Il dottor Mark Wilson, ecologista della ricerca BTO Scotland e autore di articoli, ha affermato: “Queste mappe aiuteranno i responsabili delle decisioni a utilizzare efficacemente la nostra conoscenza delle distribuzioni dei trampolieri riproduttori durante la pianificazione e la valutazione dei cambiamenti nell’uso del suolo. Le mappe possono essere utilizzate per determinare il rischio posto dagli sviluppi proposti come la creazione di boschi per i trampolieri riproduttori, al fine di prendere decisioni informate su queste proposte o per decidere se sono necessarie indagini specifiche per sito.’

Ha aggiunto: “Questo studio dimostra anche quanto siano vitali i contributi della scienza dei cittadini alla ricerca di BTO. Questo studio non sarebbe stato possibile senza le preziose informazioni raccolte dai volontari di Bird Atlas e Breeding Bird Survey.’

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *