Posizionamento della barca

La nostra barca andò alla deriva lungo la fine di Great Island, Mass. con la corrente. Ho visto mio figlio a prua lanciare ripetutamente e non prendere un pesce. Mia figlia era a poppa e ad un certo punto ha catturato tre pesci in quattro lanci. Ha assolutamente martellato il basso a strisce. E io? Ero dietro la console, il che mi ha messo nel mezzo in più di un modo.

Entrambi utilizzavano una spina identica fusa su un’asta identica con un leader identico. Alla deriva successiva ho girato la barca di 180 gradi. Basso ed ecco mio figlio ha iniziato
li ho raggiunti e mia figlia è rimasta senza pesci. Tutto andava bene con il mondo.

Il problema? Era che la posizione della barca era più adatta per il pescatore a poppa.

Quando i pescatori a prua lanciarono un angolo di 45 gradi in avanti, la barca andò alla deriva verso il plug. Chiunque a prua semplicemente non potrebbe avvolgere abbastanza velocemente da aggiungere azione alla spina. Chiunque a poppa aveva un lay up e non appena la lenza si è tesa, è stato agganciato un branzino o un pesce azzurro.

Che tu stia andando alla deriva con una forte corrente oceanica o un motore da traina, tieni a mente come lanci. Se la barca si sta dirigendo verso la tua esca, ci sono buone probabilità che tu non catturi un pesce. Lancia in un angolo rispetto alla barca, lascia che la lenza si tenda e aggiungi un’azione impertinente che farà impazzire il pesce. (Top foto Copyright Barry e Cathy Beck)


Potrebbe piacerti anche

Tom Keer

Tom Keer

Tom Keer è uno scrittore pluripremiato che vive a Cape Cod, nel Massachusetts. È editorialista di Upland Almanac, collaboratore della rivista Covey Rise, collaboratore sia di Fly Rod and Reel che di Fly Fish America e blogger per il programma Take Me Fishing della Recreational Boating and Fishing Foundation. Keer scrive regolarmente per oltre una dozzina di riviste all’aperto su argomenti relativi alla pesca, alla caccia, alla nautica e ad altre attività all’aperto. Quando non stanno pescando, Keer e la sua famiglia cacciano uccelli di montagna sui loro tre setter inglesi. Il suo primo libro, a Fly Fishers Guide to the New England Coast, è stato pubblicato nel gennaio 2011. Visitatelo a www.tomkeer.com o a www.thekeergroup.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *