Posizioni di pesca al vapore

Ci sono luoghi in tutto il paese in cui la temperatura dell’acqua viene manipolata, consentendo un’area relativamente piccola di opportunità di pesca uniche. Ad esempio, alcune grandi aree di pesca alla trota vengono create utilizzando le fresche acque di coda sotto le grandi dighe. Durante i mesi invernali, tuttavia, pescatori e pesci possono cercare l’acqua calda rilasciata dalle centrali elettriche.

Una località popolare è Sooner Lake in Oklahoma. Ho sentito “più freddo, meglio è” dai pescatori della zona e ho visto delle ottime catture dove l’acqua calda della centrale elettrica entra nel lago. Grandi banchi di alosa sono attratti da questa corrente balsamica e seguono persico trota, saugeye e pesce gatto del canale.

Per il pesce gatto, prova esche come cut-shad o pesciolini attrezzati con una girella a tre vie per ridurre la possibilità di impigliarsi sul fondo roccioso. A causa delle temperature dell’acqua simili all’estate, i pescatori possono ricorrere ad alcune delle loro tattiche estive. Le esche che imitano lo shad, gli spinner e i plug con le labbra possono essere affettivi. Forse alcune delle azioni più calde sono la pesca in alto mare e la pesca con la mosca gli abbondanti ibridi striper / white bass di questo lago, in particolare all’alba e al tramonto.

Uno dei luoghi in cui mi recherò questo inverno è il fiume Allegheny sotto la centrale elettrica vicino a Templeton, in Pennsylvania. Newton Lake nell’Illinois meridionale è un altro luogo menzionato dal blogger Jason Sealock di wired2fish.com. Un modo per sapere se c’è una zona di pesca con rilascio di acqua calda vicino a te è controllare la guida di pesca del tuo stato. Spesso ci sono regole di accesso e regolamenti speciali.

I pesci sono animali a sangue freddo, quindi il loro metabolismo aumenta in acque più calde. Anche se il pescatore potrebbe non essere in grado di sentire le sue dita e il pesce in altri luoghi sarebbe pigro in inverno, queste brevi aree di acqua calda possono mantenere il pesce attivamente nutrito e aiutare con la battaglia invernale della febbre da cabina.


Potrebbe piacerti anche

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *