Progettare una ragnatela per evitare la collisione di uccelli

BirdNote®

Come gli uccelli schivano le ragnatele

Scritto da Bob Sundstrom

Questo è BirdNote.
[Deciduous forest ambience]
Uno dei rischi meno noti della vita di un uccello, che svolazza da un arbusto all’altro, è la collisione con le ragnatele. Alcuni uccelli corrono questo guanto di sfida ogni giorno. E quando volano attraverso una ragnatela, è il duro lavoro del ragno che subisce il colpo. Un ragno può impiegare un’ora solo per riparare il danno e andare avanti con il compito di intrappolare il suo prossimo pasto.
Quindi alcuni ragni hanno sviluppato un comportamento per avvisare gli uccelli in anticipo delle loro tele. Si intrecciano nella struttura disegni visibili di seta bianca non appiccicosa, chiamata stabilimenta. [singular: stabilimentum] Questi rendono più facile per gli uccelli vederlo e evitarlo.
Gli scienziati hanno studiato il comportamento di un ragno comune chiamato Ragno da giardino nero e giallo, che tesse una ragnatela di fino a due piedi di diametro. Questi ragni costruiscono stabilimenta visibili (pronunciato stay-bill-i-MEN-tuh) nelle loro grandi ragnatele, ma solo a volte. Quando lo fanno, le collisioni di uccelli diminuiscono di quasi la metà. D’altra parte, la cattura delle prede diminuisce di un terzo, forse perché lo stabilizzamenta mette in guardia anche alcuni insetti.
Quindi c’è un compromesso costi/benefici per il ragno. Tuttavia, ciò che fa sì che un ragno ruoti la sua tela in un modo o nell’altro non è del tutto noto. Ma dal momento che spesso tessono una nuova rete ogni giorno, ci sono molte opportunità per variare le loro tattiche.
[Deciduous forest ambience]
Per BirdNote, sono Mary McCann.
###
Suono ambientale: ‘Deciduous Forest Country Morning’, Track 46, NatureSFX registrato da Gordon Hempton di http://quietplanet.com
La musica a tema di BirdNote è stata composta e suonata da Nancy Rumbel e John Kessler
Produttore: John Kessler
Produttore esecutivo: Dominic Black
© 2016 Sintonizzati su Nature.org Maggio 2016/2020 / Ottobre 2022 Narratore: Mary McCann

ID# spider-01-2016-05-12 spider-01

STUDIA:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *