Quei posti difficili da raggiungere

Gran parte del successo della pesca dipende dall’accesso. Avere la barca giusta può aiutare. A volte un jet boat può portarti lì, altre volte galleggiare tranquillamente in un kayak è il biglietto. Quando si pesca dalla riva, stivali alla moda o trampolieri possono aiutarti a raggiungere acque più profonde e superare la vegetazione costiera.

Ma a volte, le posizioni sono un po’ complicate. E come per il casting, non solo devi arrivarci, ma per fare una battuta di pesca memorabile per le giuste ragioni, devi anche tornare.

Keith Sutton, autore di “Là fuori la pesca”, ha usato un albero per aiutare a pescare un luogo in una giungla allagata in Brasile. Ha funzionato benissimo, tranne per il fatto che la sua guida ha pensato che fosse divertente guidare la barca fuori vista e lasciarlo lì per un po’.

Non amo molto l’altezza o la discesa in corda doppia, ma porto sempre una corda nel camion per scalare ripide sponde del fiume. Se ci sono i pesci, devo esserci anche io.

Quando esplori quei luoghi difficili da raggiungere, stai al sicuro. Vai piano, indossa un giubbotto di salvataggio e abbi sempre un compagno di pesca. Assicurati che la scarica di adrenalina e l’eccitazione siano dovute solo alla pesca.


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *