Raddoppia le tue possibilità con un rig contagocce per la pesca a mosca

Uno dei modi migliori, ma spesso trascurati, per avere successo nella pesca con l’amo è raddoppiare le tue offerte. Per i lanciatori di mosche, ciò può verificarsi attraverso l’uso di un rig contagocce per la pesca a mosca, che è principalmente utile nella pesca di trote e panfish e quando si lanciano mosche piccole e aerodinamiche.

Un rig contagocce per la pesca a mosca è semplicemente una combinazione di due mosche in cui una mosca è sopra l’altra su un leader. Si ottiene apponendo una mosca ausiliaria sulla propria punta corta a un leader davanti alla mosca principale. I pescatori chiamano questa mosca ausiliaria una mosca “contagocce”, che non è un tipo di mosca (come nelle mosche secche, bagnate o streamer) ma semplicemente un termine per descrivere come viene posizionata sul leader.

Costruzione

Le mosche contagocce possono essere utilizzate nella pesca con la ninfa, con la mosca bagnata e con lo streamer e in combinazione con le mosche secche. Sono più facili da impiegare quando leghi il tuo capo annodato e affusolato lasciando alcuni centimetri di sovrapposizione che pendono dal nodo usato per collegare diversi punti di forza del materiale del capo. Lega una mosca contagocce alla linea sporgente e la mosca principale all’estremità del tippet.

Ad esempio, un capo da pesca a mosca è composto da una lunghezza principale di lenza con una sezione di lenza più leggera, chiamata tippet, all’estremità. Il tippet e lo stelo principale del leader sono uniti con un Blood o Uni Knot. Quando fai il nodo, lascia un filo di circa 12 pollici che penzola dalla linea più leggera, quindi attacca la tua mosca ausiliaria all’estremità di quella, lasciando una mosca contagocce che si estende per circa 6-8 pollici dal corpo principale del leader. Finisci il rig contagocce per la pesca a mosca attaccando la tua mosca principale all’estremità del tippet principale.

(Nota: è possibile aggiungere una mosca contagocce usando un nodo ad anello contagocce, anche se questa non è la mia preferenza, poiché questo nodo è migliore con attrezzatura più pesante e applicazioni di pesca di fondo.)

Quali mosche?

Sebbene sia possibile pescare contemporaneamente due diversi modelli degli stessi tipi di mosche, come due mosche bagnate o due stelle filanti, è comune utilizzare una ninfa sul contagocce insieme a una secca come mosca principale. In alcuni casi, la mosca secca funge da indicatore di sciopero per la ninfa.

L’uso di un tale impianto di pesca a mosca è spesso un buon stratagemma durante la prospezione, quando non c’è attività visibile degli insetti o prima che si verifichi una schiusa. Se due pesci di fila colpiscono la mosca secca, è semplice tagliare la ninfa. Una mosca contagocce può anche essere pescata con un’esca, per inciso, in particolare un cucchiaino o uno spinner.

Un’altra opzione a due mosche

La pesca di due mosche è possibile in altri modi oltre ad avere un rig contagocce. Questi non sono tecnicamente contagocce in quanto la mosca ausiliaria viene pescata direttamente dietro la mosca principale invece che davanti ad essa. Più di una disposizione in tandem, ciò si ottiene tramite un corto leader attaccato all’occhiello dell’amo da mosca principale o alla curva dell’amo da mosca principale.

La legatura all’occhio è generalmente migliore per le ninfe, mentre la legatura alla curva è migliore per le stelle filanti, a condizione che l’amo principale abbia un ardiglione definitivo. Questi posizionamenti hanno il vantaggio di meno grovigli (durante un lancio) rispetto all’utilizzo di una configurazione contagocce.

pesca a mosca-640x280.jpg

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *