Rompere il ghiaccio

Sei curioso della pesca sul ghiaccio?

In molte zone del nord piccole figure, spesso con capanne, compaiono sui laghi ghiacciati. Anche se normalmente non mi avvicino a estranei, sono attratto da chiunque abbia in mano una canna da pesca. E alla stragrande maggioranza dei miei nuovi conoscenti piace parlare di pesca.

Quei pescatori di ghiaccio là fuori sono diversi? Mi intrometterei come se entrassi nel campo di qualcuno, o sarebbe come passare un qualsiasi altro pescatore sulla costa?

Ho chiesto a Tim Johnston, un pescatore di ghiaccio locale, di questo problema di accessibilità.

“La maggior parte dei ragazzi non ha alcun problema a parlare con altri ragazzi. Parliamo con molte persone sul ghiaccio”. Ma ha aggiunto che durante la perforazione, i pescatori cercano di rispettare lo spazio dell’altro.

Per avere successo con qualsiasi tipo di pesca spesso è necessario un po’ di esplorazione e tempo in acqua. Visita il pescatore di ghiaccio giusto e potresti semplicemente imparare una o due cose.

  1. Ad esempio, come pescatore di ghiaccio alle prime armi, mi sembra sempre di notare qualche nuovo assetto, organizzazione, attrezzatura o attrezzatura.
    Supporti per piattaforme di pesca sul ghiaccio

  2. È possibile avviare la conversazione chiedendo informazioni sullo spessore e sulle condizioni del ghiaccio.
    IceFishingFootWork

  3. E se sei fortunato, potrebbero anche condividere la loro tecnica come quale esca o esca, quale profondità e come la stanno lavorando.

Ho notato un paio di pescatori che davano ai loro pesciolini un po’ più di azione spingendo la lenza alcune volte con uno scarpone isolante ogni pochi minuti. Un tizio mi ha persino permesso di fotografare questa tecnica, che ti permette di tenere le mani fredde in tasca e di non doverti chinare. Sorrise e disse: “Di solito non mi piace svelare i segreti”.

Anche se non ti piace ancora la pesca sul ghiaccio, ti consiglio di prendere le tacchette da ghiaccio e le piccozze polari e provare una passeggiata lenta su acque davvero dure. Potrebbe anche essere una buona occasione per provare il tuo nuovo scherzo “non è colpa mia”. O no.


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *