Scopri i momenti migliori per pescare il pesce gatto per risultati migliori

Tradizionalmente, la notte è considerata uno dei momenti migliori per pescare il pesce gatto. Questi predatori efficaci sono equipaggiati per ambienti con scarsa illuminazione con barbi o “baffi” che rilevano esche e grandi bocche simili a vuoto per compensare i loro occhi relativamente piccoli.

Quando si pesca il pesce gatto in condizioni di acqua bassa e limpida durante il giorno, può essere facile saltare alla conclusione che potrebbe non esserci alcun pesce gatto qui. Tuttavia, in quel tipo di ambiente, riposeranno in buche più profonde, sotto sponde tagliate e nelle ombrose sporgenze di grandi rocce. Un pescatore notturno paziente può essere piacevolmente sorpreso dal potenziale pesce gatto di molti specchi d’acqua.

Ma a livello regionale, i periodi migliori per pescare il pesce gatto possono dipendere in qualche modo dal corpo idrico e dalle specie ittiche. Ad esempio, i pesci gatto blu sono spesso condizionati per iniziare a nutrirsi quando l’acqua viene rilasciata sotto le dighe di grandi bacini idrici. I pesci esca, spesso ventriglio o shad, possono essere storditi durante il rilascio dell’acqua e questi enormi predatori opportunisti crescono rapidamente perché raramente rinunciano a un pasto facile.

L’aumento dell’acqua causato da forti piogge può innescare morsi aggressivi di pesce gatto nei fiumi e nei laghi in qualsiasi momento della giornata. Inoltre, in tutte le acque torbide e torbide, come gli stagni delle fattorie dove il bestiame agita costantemente i trampoli, c’è meno penetrazione della luce sul fondo. Ciò si traduce in condizioni più buie più simili alla notte e quindi nutrire il pesce gatto e quindi pescare il pesce gatto, non ha mai bisogno di fermarsi. E poi ci sono gli scazzoni. Devo ancora scoprire eventuali condizioni in cui il morso dello scazzone fosse “off”.

I consigli per la pesca del pesce gatto raccomandano sempre esche, di solito roba forte e puzzolente. Fegato di pollo (o fegato di manzo che rimane all’amo più a lungo), pezzi di hotdog, formaggio e uno qualsiasi dei tanti prodotti “esca puzzolente” francamente funzionano tutti estremamente bene. Naturalmente, la “cosa sicura” più vicina alla cattura del pesce gatto è l’utilizzo di esche vive come cavallette, nightcrawler, lucertole o pesci luna.

Un altro consiglio per la pesca del pesce gatto è che questi pesci possono colpire anche le esche. Leggo spesso di pescatori di basso da torneo che lanciano esche come pesanti jig o crankbait e penso che abbiano agganciato un nuovo basso da record, solo per vedere alla fine l’inconfondibile forma di un grosso pesce gatto scuro alla fine della lenza. La mia percezione di questi pesci che normalmente abitano sul fondo è cambiata nel corso degli anni. Non sono sempre solo le pigre mangiatoie notturne in cui molti credono. In diverse occasioni, li ho beccati su cucchiai e spinner mentre lanciavo per il branzino bianco. Una volta ho persino visto un pesce gatto del canale da 1 ½ libbra saltare completamente fuori dall’acqua per cercare di catturare una libellula.

Tuttavia, per i momenti migliori in assoluto per pescare il pesce gatto, le probabilità sono più a tuo favore durante le ore serali. Prendi una torcia, un amico o due, un sacco di esche, alcune bacchette (controlla le normative statali) e un thermos di caffè se necessario. Rulli urlanti aspettano. Quando ti piace andare a pescare il pesce gatto e qual è la tua esca preferita?


Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *