Suggerimenti per i nodi di pesca: il clinch è un gioco da ragazzi

Ci sono molti tipi di nodi da pesca. Il tipo da legare dipende da cosa stai collegando o dal tipo di lenza. Francamente, a meno che tu non sia ben allenato e fai la cravatta ogni giorno, ricordare cosa legare e quando può essere un po’ opprimente. Il primo nodo che ho imparato è stato semplicemente chiamato “nodo da pesca”. In seguito ho appreso che è meglio conosciuto come il “nodo clinch o cinch migliorato”.

Per la pesca alla spigola è uno dei nodi più forti e funziona alla grande con monofilamento, fluorocarbon o qualsiasi delle superline (sebbene alcuni imballaggi possano consigliare il nodo Palomar). Soprattutto, è semplice. (Voglio dire, se posso farlo…)

Come fare un nodo di chiusura in 4 passaggi

  1. Passare la lenza attraverso l’occhiello dell’amo o il punto di connessione dell’esca.
  2. Avvolgi la linea su se stessa circa 5 o 6 volte.
  3. Prendi l’estremità del tag attraverso lo spazio tra il primo avvolgimento e il punto di connessione.
  4. Quindi riporta il tag attraverso il ciclo che hai appena creato. Bam!

Il mio adolescente conosce questo nodo dall’età di cinque anni, ma a volte mi chiede ancora: “Ti sembra giusto?” e fa oscillare la sua esca verso di me per una rapida ispezione. Infatti, se eseguito correttamente, il nodo ha un caratteristico aspetto “impilato”.

Ecco alcuni motivi per cui la legatura del nodo clinch potrebbe non riuscire:

  1. Per completare il nodo, “clinciare” tirando (con cautela) l’esca e la lenza principale. Non si aggrapperà correttamente se tiri semplicemente contro se stesso esercitando pressione solo sulla linea principale e sull’estremità del tag.
  2. La lenza bagnata aiuta le cose a scivolare a posto.
  3. Per le superlinee più sottili, i passanti possono diventare minuscoli e difficili da infilare. Un modo per aggirare questo è girare l’esca attorno al dito sei volte invece di avvolgere ogni anello individualmente. Con il dito ancora temporaneamente nel mix, sarai in grado di mantenere uno spazio maggiore anche per il primo passaggio.
  4. Non avere fretta. Retying spesso viene fatto nella foga del momento in cui hai appena perso un’esca a causa di un intoppo o di un pesce. Fai un respiro profondo, rallenta e legalo bene la prima volta.

I nodi sono fondamentali per qualsiasi battuta di pesca di successo. Ulteriori informazioni su come legare i nodi di pesca.

Andy Whitcomb

Andy Whitcomb

Andy è uno scrittore all’aperto (http://www.justkeepreeling.com/) e papà stressato ha contribuito con oltre 380 blog a takemefishing.org dal 2011. Nato in Florida, ma cresciuto sulle rive degli stagni delle fattorie dell’Oklahoma, ora insegue lucci, spigole e steelhead in Pennsylvania. Dopo aver conseguito una laurea in zoologia presso l’OSU, ha lavorato in incubatoi ittici e come tecnico di ricerca sulla pesca presso l’OSU, Iowa State e Michigan State.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *